Ingredienti:
• 320 g di pasta corta
• 100 g di speck a dadini
• 100 g di granella di nocciole
• 1 cipolla
• 200 ml di panna
• olio extra vergine d'oliva q.b.
• sale q.b.
• pepe q.b.
difficoltà: facile
persone: 4
preparazione: 10 min
cottura: 20 min

La pasta nocciole e speck è uno tra i primi piatti sfiziosi più semplici da realizzare. Ricca di sapore è perfetta sia per un pranzo in famiglia che con gli amici.

Preparare un buon piatto di pasta nocciole è speck è un modo simpatico e veloce per cucinare qualcosa di diverso ma dal successo assicurato. Il mix di ingredienti che la compongono la rendono infatti estremamente saporita e adatta anche ai palati più esigenti. Il tutto per un primo che sarà piacevole sia da preparare che da gustare.

Ricette di Primavera: 9 piatti per la tua tavola

pasta nocciole e speck
pasta nocciole e speck

Preparazione della ricetta della pasta nocciole e speck

  1. Iniziate sbucciando la cipolla e tritandola finemente.
  2. Versate l’acqua in una pentola, salatela e, quando inizia a bollire, aggiungete la pasta lasciandola andare per due minuti in meno rispetto al tempo di cottura indicato sulla confezione.
  3. Prendete una padella antiaderente, versatevi un cucchiaio di olio e aggiungete la cipolla per soffriggerla.
  4. Quando appare ben dorata, aggiungete i dadini di speck e ¾ della granella di nocciole mescolandoli per almeno cinque minuti in modo da tostarli per bene.
  5. Aggiungete al tutto la panna e continuate a mescolare aggiustando, se serve, con sale e pepe.
  6. Trascorso il tempo di cottura della pasta, scolatela e versatela nella padella con gli altri ingredienti.
  7. Mescolatela per bene, servitela nei piatti e aggiungete il resto della granella di nocciole per decorarla.

La variante della pasta con crema di parmigiano, nocciole e speck

La pasta al pesto di nocciole e speck è ottima anche nella variante con crema al parmigiano.Per realizzarla basta sostituire la panna con 100 ml di latte e 80 g di parmigiano. Entrambi gli ingredienti potranno essere inseriti al posto della panna e mescolati insieme per dar vita a una crema davvero gustosa. Questa, volendo, può essere anche realizzata a parte e servita alla fine, dopo aver versato la pasta nei piatti. In questo modo si avrà un aspetto ancor più particolare.

Conservazione

Questa pasta andrebbe gustata al momento. In alternativa si può conservare per un giorno in un contenitore ermetico. Prima di consumarla è consigliabile saltarla nuovamente in padella con aggiunta di un filo d’olio.

Se questa ricetta vi è piaciuta, provate anche quella della pasta con i tenerumi alla palermitana!

0/5 (0 Reviews)

Clicca qui per seguire Primo Chef su Instagram
Clicca qui per seguire Primo Chef su TikTok
Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per entrare nel nostro gruppo
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram
Clicca qui per seguire Primo Chef su Twitter

Riproduzione riservata © 2022 - PC

ultimo aggiornamento: 18-06-2022


Sciroppo allo zenzero: è la bevanda benefica da preparare in men che non si dica

Incredibile il sapore del tacchino alla storiona con verdure!