Ingredienti:
• 150 g di farina 00
• 100 g di farina di grano saraceno
• 100 g di farina di mais
• 220 g di burro
• 2 uova
• 1 tuorlo
• Montasio grattugiato q.b.
difficoltà: facile
persone: 6
preparazione: 30 min
cottura: 10 min
kcal porzione: 655

Tramandanti nel corso degli anni, i blecs sono una particolare e sottilissima pasta, un piatto tipico della cucina friulana che non potete perdervi.

I blecs friulani sono un particolare tipo di pasta fresca. Tradizionalmente, fanno parte del repertorio gastronomico del Friuli Venezia Giulia e, da sempre, vengono realizzati attraverso un particolare metodo di lavorazione. La loro caratteristica principale sta nell’aspetto, perché sono sfoglie di pasta molto sottile simili, alla vista, ai tacos. L’impasto base è composto da un originale mix di farina bianca, di grano saraceno e di mais. Molto simili ai maltagliati, la loro ricetta originale prevede un condimento a base di burro e farina di mais. Se preferite, però, potete accompagnarli con un consueto ragù.

La dieta depurativa per rimettersi in forma dopo le feste

Blecs
Blecs

Preparazione della ricetta per i blecs

  1. Come prima cosa, unite la farina 00, quella di grano saraceno e 50 g di quella di mais, in un’unica ciotola.
  2. Mescolate e aggiungete un uovo alla volta e il tuorlo, incorporando ogni aggiunta.
  3. Unite anche 70 g di burro ammorbidito (precedentemente tagliato a cubetti). Se avete una planetaria potete utilizzarla per impastare, oppure procedete a mano.
  4. Una volta ottenuto un composto liscio, modellatelo a panetto.
  5. Avvolgetelo nella pellicola trasparente e lasciate riposare per 30 minuti in frigo.
  6. Trascorso questo tempo, ponete l’impasto su un piano da lavoro (infarinato). Stendetelo con un mattarello, ottenendo una sfoglia sottile, di circa 1/2 millimetro.
  7. Con una rotella tagliapasta, dividete l’impasto in tanti piccoli triangoli. Se escono di forma irregolare, non è un problema.
  8. Se volete creare il condimento della ricetta tradizionale, vi basta mettere 150 g di burro in un pentolino.
  9. Fatelo sciogliere insieme a 50 g di farina di mais. Lasciate rosolare e, se preferite, aggiungete la salvia.
  10. Riempite con acqua una pentola e, quando bolle, salatela. Tuffate all’interno la pasta e fate cuocere a fiamma moderata, fin quando tornano a galla.
  11. In ultimo, impiattate e ricoprite con il condimento e con una manciata di Montasio grattugiato.

La storia degli straordinari blecs friulani

Condita nel modo tradizionale, questa pasta è un primo piatto sfizioso. La preparazione originale, in passato, prevedeva un impasto con un mix di farina di grano saraceno, di grano duro e di mais. Il nome stesso blecs veniva usato anche per identificare le toppe ritagliate. Infatti, la loro forma ricorda molto quella di pezzi di stoffa usati per aggiustare i vestiti. Il tipico condimento, composto da burro, farina di mais e salvia, è chiamato “morchia“. In passato, questo termine indicava la rimanenza del fondo di cottura del burro, alla base dei condimenti.

Conservazione

Una volta creati i blecs, potete congelarli e cuocerli all’occorrenza. Se volete prepararli in un secondo momento, vi basta conservare il panetto, avvolto nella pellicola, per 1 giorno in frigo.

Cercate un primo gustoso, provate i maltagliati.

0/5 (0 Reviews)

Riproduzione riservata © 2022 - PC

ultimo aggiornamento: 12-01-2022


Tardura romagnola: il prodotto tradizionale di Pasqua

Scampi alla busara, un piatto veloce ma sfizioso!