Banane fritte: la ricetta

Prepariamo insieme una bontà da leccarsi i baffi: le banane fritte, uno snack presente in molte culture e da gustare in tante varianti diverse!

La banana cotta non è una pietanza molto popolare sulle nostra tavole, ma chi è abituato a viaggiare lo sa bene: nel resto del mondo non è affatto così. Da cinesi e sudamericani possiamo infatti copiare una ricetta sfiziosa e semplicissima: quella delle banane fritte.

In poco più di un quarto d’ora avrete realizzato uno snack perfetto per la merenda ma anche per l’aperitivo (o come contorno). Noi italiani, infatti, di solito associamo la banana ai dolci (uno su tutti, il banana split) ma questa preparazione fa eccezione: non ha nè zucchero, nè sale e potete decidere voi quando gustarla. In Sud America, ad esempio, non si usa la banana, ma il platano, simile nell’aspetto ma dal gusto più neutro, che è perfetto per i contorni.

Come spesso accade, ognuno la prepara a modo suo, ma la ricetta più semplice prevede solo banane di ottima qualità e olio per friggere (oltre agli aromi).

Ingredienti per la ricetta delle banane fritte (per 4 persone)

  • 4 banane
  • olio per friggere q.b.
  • 2 cucchiai di zenzero in polvere
  • rum q.b.

DIFFICOLTA‘: | TEMPO DI COTTURA: 10′ | TEMPO DI PREPARAZIONE: 10′

BANANE FRITTE
BANANE FRITTE

Preparazione della ricetta della banana fritta

La prima cosa da fare è scegliere la frutta a dovere. È praticamente l’unico ingrediente, quindi se sbagliate questo, sbagliate tutto: non volete certo che il gusto venga rovinato da un frutto acerbo o troppo maturo! Acquistate delle banane gialle e senza segni di ammaccature.

Iniziate a tagliare la frutta a fettine dello spessore di almeno 1 cm e lasciatele per 10 minuti a macerare in rum e zenzero (se le preparate per i bambini, saltate senza problemi questa parte). Tamponatele un po’, poi friggete poi nell’olio caldo sino a che avranno preso un bel colore dorato. Ci vorranno circa 5 minuti: non mettetele tutte insieme per un risultato omogeneo.

Scolatele con una schiumarola e servite: sono ottime sia calde che fredde. Buon appetito!

Preparazione della banana fritta cinese

La variante cinese è quella in pastella: oltre agli ingredienti già citati, vi servirà anche 1 uovo e tanta farina quanto basta. Il procedimento e i consigli sono gli stessi, dovete solo sbattere l’uovo con la farina in modo da creare un composto omogeneo o senza grumi.

Prendete le fettine di banana, passatele velocemente nella farina e poi immergetele nella pastella prima di friggerle. Con questo un piccolo trucchetto della nonna riuscirete a fare aderire bene la pastella anche ad un frutto poco poroso come la banana.

Preparazione della banana fritta brasiliana

Infine, la variante che viene dal Brasile: non è molto diversa da quella cinese, ma prevede anche l’aggiunta di pangrattato nella pastella. Queste sono quelle che meglio si prestano per essere consumate come contorno. Se riuscite, procuratevi del platano (ma è molto raro e molto caro dalle nostre parti).

Potete servire le vostre chips di banane con nutella, panna o gustarle così come sono. Per la versione salata, completate con qualche spezia come curry o curcuma e buon appetito!

ultimo aggiornamento: 19-07-2018

Giulia Drigo

X