Bocuse d’Or: la competizione internazionale di alta cucina a Torino

Bocuse d’Or: la gara internazionale di alta cucina approda a Torino per la finale europea

La finale europea del Bocuse d’Or si terrà per la prima volta a Torino, dove i migliori chef si sfideranno per conquistare il titolo di miglior cuoco di tutta Europa.

La finale europea della più importante gara internazionale di alta cucina: Bocuse d’Or, eleggerà il miglior chef, che parteciperà alla finale mondiale. Quest’ultima si terrà a Lione nel mese di gennaio 2019. La città di Torino, presso i padiglioni del Lingotto Fiere, farà da sfondo alla competizione; nelle giornate di lunedì 11 e di martedì 12 giugno 2018.

In cosa consiste la finale europea del Bocuse d’Or

Per la prima volta da quando la competizione è stata inventata da Paul Bocuse, nel lontano 1987, è una città italiana ad ospitare la finale europea della sfida tra cuochi. La cucina francese è quindi stata la protagonista alla base della creazione di questa manifestazione, all’insegna del buon cibo, creato con classe e maestria.

Bocuse d'or Torino
Fonte foto: https://www.facebook.com/VisitPiemonte/photos/

Il Bocuse d’Or è una gara biennale. La giuria è composta da ventiquattro cuochi affermati, che dovranno giudicare i piatti cucinati da venti diverse squadre. Ognuna è rappresentata da uno chef che, nel tempo prestabilito di cinque ore e trentacinque minuti, dovrà preparare due piatti da sottoporre alla giuria stessa. Come corollario il pubblico, che fa il tifo per la propria squadra, con grande passione; attraverso la presenza di striscioni, bandiere e addirittura trombe da stadio.

Le due prove degli chef, da superare per aggiudicarsi il titolo

Le prove a cui gli chef devono sottoporsi sono due: una al vassoio e una al piatto.

Gli ingredienti che verranno utilizzati sono prodotti dell’eccellenza piemontese. Nella prova al vassoio i protagonisti saranno il Riso Sant’Andrea DOP della Baraggia Biellese e Vercellese, il filetto di vitellone di Razza Piemontese e le animelle di vitello. In quella al piatto, invece, il tema è la semplicità. L’impegno richiesto da parte degli chef, così come il livello, sarà quindi molto alto. Gli ingredienti scelti sono in questo frangente il formaggio Castelmagno DOP, fornito dal Consorzio Tutela del Castelmagno e le uova.

Non resta che augurarsi che sia un cuoco italiano a vincere la finale europea, in modo da aggiudicarsi un posto importante alla finale di Lione!

Aggiungi al ricettario

ultimo aggiornamento: 23-05-2018

X