Cappellacci ripieni ai carciofi

I cappellacci ripieni di carciofi e formaggi sono un primo di ispirazione laziale che sa di primavera.

chiudi

Caricamento Player...

I cappellacci, come si dice a Roma, o ravioli richiedono un po’ di lavoro, ma fanno sempre una gran figura e sono un primo piatto di qualità davvero made in Italy.

DIFFICOLTÀ: 4

COTTURA: 25′

TEMPO DI PREPARAZIONE: 45′ + riposo

INGREDIENTI CAPPELLACCI RIPIENI AI CARCIOFI per 4 persone

  • 200 g di farina
  • 200 g di pecorino di fossa
  • 150 g di semola
  • 100 g di marzolino
  • 5 carciofi
  • 3 uova medie
  • 1 ciuffo di menta
  • 1 limone
  • olio extravergine di oliva
  • olio aromatizzato all’aglio
  • sale q.b.

cappellacci ai carciofi

PREPARAZIONE CAPPELLACCI RIPIENI AI CARCIOFI

Sgusciate le uova nella planetaria, se l’avete, oppure nel mixer con le pale per impastare. Unite 1 cucchiaino di olio, un pizzico di sale, le farine miscelate e impastate per 5 minuti circa. Togliete l’impasto, mettetelo sul piano di lavoro e continuate a impastare a mano fino a ottenere un impasto liscio. Coprite con pellicola e ponete in frigo per almeno 1 ora.

Pulite 3 carciofi e tagliateli a fettine. Scaldate poco olio all’aglio in una padella antiaderente e fatevi saltare i carciofi. Salate, coprite e cuocete per 15-20 minuti, unendo poca acqua se necessario. Lasciate raffreddare e tritate i carciofi a coltello.

Grattugiate i formaggi in una ciotola, unitevi i carciofi tritati e un po’ del loro liquido di cottura e mescolate fino a ottenere un impasto omogeneo. Fate riposare. Intanto stendete la sfoglia sottile, magari con l’aiuto della Nonna Papera, ripassando l’impasto due volte per ogni spessore via via più sottile. Con un coppapasta dal diametro di 6 cm ricavate tanti cerchi. Ponetevi al centro una noce di ripieno, chiudete la pasta a mezzaluna e ripiegatela a cappellaccio.

Pulite i carciofi rimasti, affettateli sottilissimi e immergeteli in acqua acidulata con succo di limone. Lessate i cappellacci in abbondante acqua salata. Scaldate in una padella poco olio aromatizzato e, fuori dal fuoco, lucidatevi i cappellacci una volta scolati. Distribuiteli nei singoli piatti, cospargete con foglioline di menta tritate fini e completate con i carciofi scolati e conditi con olio, sale e qualche goccia di limone.

La mentuccia è un profumo che ci richiama la primavera. Eccola in un altro piatto sano: “Cavolfiore e noci con vinaigrette al limone e mentuccia“.