Capretto alla marchigiana con pancetta e Marsala

Una vera prelibatezza questo capretto alla marchigiana che richiama i profumi genuini della sua terra.

chiudi

Caricamento Player...

Non per tutti è facile trovare in vendita il capretto, ma nei negozi ben forniti lo trovate congelato. È un secondo piatto ricco e sfizioso che per essere ben goduto deve avere un condimento ricco e abbondante che esalti il sapore della carne.

DIFFICOLTÀ: 3

COTTURA: 15′

TEMPO DI PREPARAZIONE: 45′

INGREDIENTI CAPRETTO ALLA MARCHIGIANA per 4 persone

  • 1 kg carne di capretto (lombata)
  • 300 g di brodo di carne
  • 200 g di pancetta arrotolata a fette
  • 100 g di mollica di pane sbriciolata
  • 1/2 bicchiere di vino bianco secco
  • 1/2 bicchiere di Marsala
  • 2 spicchi di aglio
  • 1 cucchiaio di prezzemolo tritato
  • 1 cucchiaio scarso di maizena
  • qualche foglia di salvia e di alloro
  • 1 rametto di rosmarino
  • olio extravergine di oliva
  • Sale e pepe q.b.

PREPARAZIONE CAPRETTO ALLA MARCHIGIANA

Per preparare il capretto alla marchigiana iniziate eliminando il grasso in eccesso dalla carne, tagliatela in circa 12 pezzetti più o meno di ugual misura.

Preriscaldate il forno a 180°C. Intanto salate la carne, pepatela, avvolgetela nelle fettine di pancetta e disponete gli involtini, ben ravvicinati tra loro, in una pirofila unta d’olio. Condite tutto con un giro d’olio EVO.

Spezzettate a mano le foglie di salvia e alloro in due-tre pezzetti l’una e disseminatele sopra gli involtini, quindi aggiungete il rosmarino.

Infornate e lasciate cuocere per circa 30/40 minuti in forno statico, bagnando ogni tanto con vino bianco e brodo caldo. Preparate intanto in un recipiente a parte la mollica di pane sbriciolata, mescolandola bene con prezzemolo e aglio tritati.

Passati i 40 minuti di cottura estraete la teglia dal forno e cospargete il capretto con la mollica di pane condita, date un altro giro d’olio EVO, quindi infornate per qualche altro minuto attivando il grill così da far ben rosolare la carne.

Quando il colore del capretto vi soddisfa, toglietelo dal forno e mantenetelo al caldo, filtrate il fondo di cottura con un colino e mettete il sughetto in un tegame. Portate a bollore il fondo, unite il Marsala e lasciatelo evaporare. Poi aggiungete un mestolo del brodo rimasto insieme a due dita di acqua fredda in cui avrete stemperato 1 cucchiaio scarso di maizena. Fate addensare la salsa, versatela sui bocconcini di carne caldi e portate in tavola.

Se vi interessa la cucina regionale delle Marche, perché non provate anche questa ricetta decisamente di stagione: “Arancini di Carnevale marchigiani“.

Se ti è piaciuta la notizia, condividila sui social!