Come si festeggia al nord e al sud? La scelta tra cenone della vigilia o pranzo di natale da sempre divide l’Italia ma perché non farli entrambi?

Con l’approssimarsi delle feste tutte le tradizioni vengono rispolverate e, se fino a qualche tempo fa nord e sud Italia erano soliti festeggiare il Natale in maniera distinta, oggi le usanze si sono fuse. Quindi, cenone della vigilia o pranzo di natale? Non esiste una risposta univoca a questo quesito che da qualche anno divide l’Italia. Che cosa scegliere tra i due dipende molto dalle tradizioni della vostra famiglia e noi vogliamo solo guidarvi per festeggiare al meglio il vostro Natale a tavola.

La dieta depurativa per rimettersi in forma dopo le feste

Cenone di Natale
Cenone di Natale

Nord vs sud: cenone o pranzo?

Per fare luce sulla questione dobbiamo considerare che il Natale è una festività cristiana. La notte della Vigilia, il 24 Dicembre, ci si prepara alla nascita di Gesù. Per farlo si era soliti mangiare di magro, ossia evitare tutte le portate di carne, in segno di purificazione. A mezzanotte poi si andava a messa e al ritorno si scartavano i doni.

Oggi mangiare di magro la vigilia di Natale si è trasformato in una vera e propria cena della Vigilia a base di pesce. Da nord a sud, coloro che decidono di festeggiare il 24 dicembre, prediligono menù a base di pesce, inserendo sempre una portata almeno a base di anguilla e capitone. Ogni regione poi ha le sue tradizioni, basti pensare che alcune zone della Calabria prevedono rigorosamente 13 portate, mentre in Campania è il fritto a farla da padrone.

Già da queste usanze è facile intuire come la cena della Vigilia sia una prerogativa del Sud Italia e che da qui a trasformarla in un vero e proprio cenone il passo è breve. Al Nord invece si è soliti festeggiare con il pranzo di Natale che inevitabilmente tende a protrarsi a suon di caffè, dolci e ammazzacaffè fino all’ora di cena. Protagonisti del menù di Natale sono i piatti della tradizione: antipasti come se non ci fosse un domani, lasagne, pasta al forno o cannelloni, arrosti e brasati con contorno di patate e infine i classici dolci: pandoro e panettone.

Noi siamo del parere che le scelte sono sempre tristi, quindi preferiamo festeggiare entrambe le occasioni. In fin dei conti arrivano una volta all’anno!

Riproduzione riservata © 2022 - PC

Pranzo di Natale

ultimo aggiornamento: 18-12-2021


Aglione della Valdichiana: tutto quello che dovreste sapere su questo ingrediente strepitoso

Biscotti di pasta frolla con cioccolato fondente