Lo chef Andrea Aprea dopo aver conquistato le due stelle Michelin con il Vun, inizia una nuova avventura a Milano con la famiglia Rovati.

Sono anni ormai che Andrea Aprea fa parlare di sé all’interno del panorama gastronomico italiano. In fin dei conti i 10 anni passati al Vun e le due stelle ottenute, oltre alle diverse esperienze fatte nei ristoranti più importanti del mondo non passano certo inosservate. Vediamo di conoscere meglio Andrea Aprea, ‘o marziano.

9 ricette autunnali per la tua tavola

Andrea Aprea (a sinistra)
Fonte foto: https://www.instagram.com/andreaaprea_official/

Chi è Andrea Aprea

Andrea, classe 1977 è di origini campane. Solo gli anni trascorsi a militare sono in grado di tenerlo lontano dalla cucina. Non appena conclusa la leva inizia il suo peregrinare in giro per il mondo alla scoperta di nuovi sapori. La tradizione culinaria campana, con paccheri, pastiere e grandi fritti, è ben radicata in lui e questo gli permette di andare oltre.

La sua cucina è innovazione e modernità. Per questo deve ringraziare la sua mente brillante, certo, quella che lo sveglia la notte e lo spinge ad abbozzare nuovi impiattamenti, ma anche la mole di esperienze. Dopo qualche anno trascorso oltre manica, Andrea torna in Italia al Grand Hotel et De Milan e al Grand Hotel Villa Cortina di Sirmione. Segue una breve parentesi a Kuala Lumpur in Malesia, per poi fare ritorno a Firenze a Villa San Michele.

Sono però il Bulgari di Milano e Palazzo Sasso di Ravello, insieme al tempo passato al Fat Duck di Heston Blumenthal a completare definitivamente la sua formazione. Impegno e fatica gli hanno poi permesso di ottenere ben due stelle Michelin al Vun di Park Hyatt, quelli che tutti hanno sempre definito il ristorante di Andrea Aprea.

Il desiderio di farcela da solo e di diventare chef patron di un suo locale è forte così dopo 10 anni abbandona il Vun e inizia un sodalizio con la famiglia Rovati. Sarà alla guida di un locale gastronomico e di un bar bistrot all’interno di uno storico edificio di Corso Venezia, a Milano, lo stesso che ospiterà il nuovo museo etrusco della città. Il locale avrà solo 32 coperti così da garantire altissima qualità del servizio. Sarà inserito in un contesto moderno, in linea con lo stile della città, e ospiterà anche opere di artisti emergenti.

3 curiosità su Andrea Aprea

– Andrea ha portato la cucina napoletana a Milano, rendendola raffinata ed elegante in un modo che non era mai stato fatto prima.

– Sul suo profilo Instagram traspare tutta la passione per la cucina e la raffinatezza dei suoi piatti.

– È tra i pochi chef a non essere mai comparso in talent di cucina.

Fonte foto: https://www.instagram.com/andreaaprea_official/

ultimo aggiornamento: 24-09-2021


Chi era Anna Martelli, la pensionata di Masterchef Italia 8 morta a 74 anni

Chiara Pavan e la “sua” cucina ambientale