Tutto su Ciro Oliva, il pizzaiolo napoletano 2.0

Nato e cresciuto nel Rione Sanità, Ciro Oliva è un figlio dell’arte bianca, nonchè guida del Concettina Ai Tre Santi, una vera istituzione.

La pizza di Ciro Oliva parte da un impasto lasciato lievitare in un ambiente a temperatura controllata, con musica classica di sottofondo. Lui, il pizzaiolo 2.0 che ha conquistato Napoli, è figlio d’arte e guida il Concettina Ai Tre Santi, il locale fondato dalla bisnonna negli anni ’50.

Dai social all’impegno sociale, Ciro non si tira indietro: conosciamolo meglio!

Chi è Ciro Oliva

Ciro Oliva, classe 1993, è un pizzaiolo napoletano, nato e cresciuto nel rione Sanità. È qui che negli anni ’50 la sua bisnonna Concettina aprì un locale in cui vendeva pizza fritta oggi a 8, un particolare tipo di pagamento che permetteva di saldare il conto negli 8 giorni successivi all’acquisto.

Ciro Oliva
Fonte foto: https://www.instagram.com/ciroolivac3s/?hl=it

Per qualche tempo alla guida del locale Concettina ai Tre Santi insieme al padre, di recente Ciro tiene da solo le redini di una brigata di 32 ragazzi, tutti provenienti dal quartiere. Prepara una pizza napoletana dall’impasto leggero e la condisce con ingredienti del territorio di prima qualità. La sua è una pizza gourmet attenta alla tradizione, servita in un ambiente ricercato e arredato con gusto.

Ciro è sposato con Doriana e ha due figli, Annachiara e Antonio. Due giorni alla settimana si dedica esclusivamente alla famiglia e su questo non transige. Ama frequentare i ristoranti della zona, primo tra tutti la Torre del Saracino di Gennaro Esposito.

5 curiosità su Ciro Oliva

• Il suo locale ha solo 50 coperti ma la fila per la pizza da asporto è infinita e sembra essere ininterrotta tra pranzo e cena, tant’è che fuori dal locale troviamo una persona addetta alla vigilanza della coda.

• Ha inventato la pizza sospesa, un meccanismo che permette a chiunque di lasciare una pizza pagata per i meno abbienti. Il conto delle pizze sospese è pubblico, segnato a mano su una lavagnetta e aggiornato in tempo reale.

• Collabora con una ONLUS per garantire l’istruzione e l’inclusione dei minori a rischio.

• I tre santi citati nel nome del locale non sono altro che la raffigurazione di S. Vincenzo Ferrari, il Patrono del Rione, S.Alfonso Maria de’ Liguori, che veglia sulle mura del locale, e Sant’Anna, contenuti all’interno di una cappelletta votiva.

• Ha vinto la puntata di 4 Ristoranti nel 2016 che vedeva in sfida le pizzerie gourmet di Napoli.

Curiosi di conoscere meglio Ciro Oliva? Seguitelo sul suo profilo Instagram!

Fonte foto: https://www.instagram.com/ciroolivac3s/?hl=it

Aggiungi al ricettario

ultimo aggiornamento: 11-04-2019

X