Chi è Gennaro Esposito, chef di Torre del Saracino: moglie e vita privata

Chi è Gennaro Esposito, lo chef stellato e caro amico di Cannavacciuolo

Gennaro Esposito è lo chef con due stelle Michelin patron del ristorante Torre del Saracino, a Vico Equense. Ecco tutto quello che c’è da sapere sul cuoco stellato campano!

Lo chef Gennaro Esposito è considerato uno tra i cuochi più rappresentativi della rinascita della cucina gastronomica della Campania. Classe 1970, di strada tra i fornelli ne ha fatta molta, da quando era solo un ragazzino, fino ad oggi.

Esposito vive e lavora tuttora nella sua terra nativa, Vico Equense, il luogo in cui è cresciuto e dove ha studiato. Organizza ogni anno la Festa a Vico: un must imperdibile per gli abitanti del luogo e per i turisti.

Vediamo insieme tutto quello che c’è da sapere sullo chef Gennaro Esposito!

Chi è Gennaro Esposito?

Lo chef è nato il 31 marzo del 1970 sotto al segno dell’Ariete a Vico Equense, in località di Marina d’Equa e in provincia di Napoli. Fin da quando era bambino è cresciuto con il naso tra i fornelli e tra le casseruole di sua madre. Da ragazzino ha iniziato a lavorare in un bar del suo paese e ben presto le mansioni svolte al suo interno gli hanno fatto capire che quella era la sua strada.

Così ha deciso di intraprendere gli studi gastronomici, iscrivendosi all’istituto alberghiero della sua città. Si è diplomato nel 1988, insieme all’amico e compagno di scuola Antonino Cannavacciuolo.

Gennaro Esposito e Mara Venier
Fonte foto: https://www.instagram.com/mara_venier/

La passione per la cucina si fa sempre più viva, così lo studio inizia ad essere affiancato alla pratica. Grazie al suo primo stage entra allora in contatto con quello che ancora oggi definisce il suo “maestro”, Gianfranco Vissani. Nel 2001, poi, lavora anche con il grande chef Alain Ducasse, grazie al quale può perfezionarsi anche all’estero, a Parigi (al Plaza a Athénée). In seguito, il passo verso le grandi cucine del Le Louis XV a Montecarlo è breve.

Ben presto ha imparato la disciplina, l’arte del mestiere e la cura maniacale per ogni dettaglio. Durante questa esperienza inizia a provare la nostalgia di casa, così, nel 1992, Gennaro decide di tornare alla sua terra di origine e iniziare l’avventura con il suo ristorante Torre del Saracino, dove conquista ben due stelle Michelin, una nel 2001 e l’altra nel 2008.

Il ristorante che ha aperto nella sua terra d’origine è in collaborazione con Vittoria Aiello.

Gennaro però non è uno sconosciuto nemmeno in TV. L’abbiamo visto in alcuni programmi televisivi come conduttore, parte del cast o ospite in trasmissioni come Junior MasterChef, La Prova del Cuoco e Masterchef Italia!

Il ristorante di Gennaro Esposito: prezzi e fatturato

Non sappiamo quanto guadagni, ma le cose gli vanno molto bene: “Sono fiero di dire che la mia è un’azienda sana e produttiva“, ha raccontato a foodcommunity.

Per quanto riguarda i prezzi di Gennaro Esposito, il menù degustazione di Torre del Saracino vanno da 165 euro per 6 portate ai 200 euro per 11 portate.

La vita privata di Gennaro Esposito: moglie e figli

Lo chef è sposato con Ivana D’Antonio e dal loro amore sono venuti alla luce due splendidi figli, Emanuele e Isabella, che con la moglie sono sempre presenti nei momenti più importanti della sua vita lavorativa.

Gennaro Esposito tiene molto alla sua privacy e difficilmente rilascia interviste in merito o condivide scatti sul suo profilo Instagram.

Chi è la moglie di Gennaro Esposito, Ivana D’Antonio?

Ivana D’Antonio è una mamma amorevole e una donna determinata. Golosa e bellissima è sempre al fianco dello chef.

Sul sito Brotherinfood racconta attimi della loro vita di tutti i giorni e di lavoro: dalla cena con Ancelotti all’amicizia con Antonino.

Ama da impazzire la sua famiglia, il buon cibo e… Ibiza!

3 curiosità su Gennaro Esposito

• L’ingrediente preferito dello chef in cucina è il limone, un prodotto tipico della sua terra, ma non solo: lui lo ama poiché di esso in cucina si possono usare tutte le sue parti, la buccia, il succo e le foglie.

• È un grande amico di Antonino Cannavacciuolo, un’amicizia che dura dai banchi di scuola e continua ancora oggi.

• Esiste un suo omonimo che fa il calciatore.

Fonte foto in copertina: https://www.instagram.com/mara_venier/

ultimo aggiornamento: 16-01-2020