Gabriele Rubini ha conquistato tutti dentro e fuori lo schermo con la sua personalità, per poi abbandonare la televisione di punto in bianco. Conosciamolo meglio!

Gabriele Rubini, più noto come Chef Rubio, è l’ex personaggio televisivo diventato noto nel piccolo schermo per la conduzione del programma televisivo in onda su DMAX Unti e Bisunti e Camionisti in trattoria. Gabriele Rubini si è subito distinto per il suo aspetto da bad boy (barbuto e tatuato) e il suo fare rude e originale conquistando il cuore di tanti italiani anche se, improvvisamente nel 2019, ha abbandonato la televisione.

10 ricette per tenersi in forma

Gabriele Rubini, Chef Rubio
Gabriele Rubini, Chef Rubio

Chi è Gabriele Rubini?

Nato 29 giugno 1983 (Cancro), Gabriele inizia a praticare rugby all’età di 19 anni, sulle orme del fratello Giulio. La sua carriera da rugbista si conclude nel 2011 a causa di un infortunio a un legamento. Nel frattempo, però, Gabriele si diploma all’ALMA, la Scuola Internazionale di Cucina Italiana fondata da Gualtiero Marchesi, e inizia a coltivare la passione anche per l’ambito culinario che lo portano fino in Canada.

La sua personalità eclettica ed estroversa permette a Gabriele di distinguersi all’interno del mondo culinario e televisivo. Non solo, Gabriele è anche impegnatissimo nel sociale. Sono innumerevoli le iniziative a cui lo chef ha preso parte per aiutare le realtà più problematiche della società, attraverso il metodo che più si confà alle sue passioni: la buona cucina.

Nel 2014, Gabriele Rubini studia la Lingua dei Segni presso l’Istituto Statale Sordi di Roma e negli anni subito a venire inizia a produrre video ricette tradotte in LIS per la terza edizione web di Cucina in tutti i Sensi, disponibili anche per ciechi grazie all’integrazione di una serie di applicazioni che convertono le immagini e i testi presenti in file audio. Nel 2015, Gabriele prende parte anche di alcune iniziative di ActionAid Italia a sostegno delle adozioni a distanza e del diritto all’istruzione infantile. A fine del 2016, inoltre, Gabriele è stato nominato “ambassador” della campagna di Amnesty International “Wright for Rights”.

Chef Rubio: i programmi di successo di Gabriele Rubini

Ma partiamo dall’inizio della sua carriera in TV: diventa chef Rubio nel 2013, quando inizia a collaborare con il canale DMAX conducendo il programma Unti e Bisunti fino al 2015, il format impostato in 12 episodi ha visto il cuoco girare per l’Italia alla scoperta dei piatti più pesanti del Belpaese. Da questa collaborazione ne seguono altre, sempre con DMAX, e tra queste spicca Camionisti in trattoria dal 2018 al 2019. In questi anni, più precisamente nel 2016, è stato anche cuoco ufficiale della Nazionale italiana della Paralimpiadi di Rio.

Perché chef Rubio abbandona la TV

Perché chef Rubio ha abbandonato la televisione? Questa è sempre stata una delle domande più gettonate parlando del noto cuoco del piccolo schermo che ha condotto magistralmente almeno due programmi prodotti da Discovery, che ha deciso di abbandonare dando ben poche spiegazioni se non “motivi personali”.

Qualche tempo dopo, nel 2020, durante un’intervista in occasione del Festival del Giornalismo Alimentare di Torino, lo chef ha finalmente svelato il motivo del suo abbandono: sembra infatti che il fatto di non essere libero di esprimersi senza paletti dettati dal canale non gli andasse più bene e, per questo motivo, ha deciso di abbandonare per dedicarsi a questioni che gli stavano più a cuore come la polita e i diritti dei più deboli.

La vita privata di Chef Rubio: è fidanzato?

Non si direbbe, ma l’affascinante e attraente Chef Rubio non è fidanzato (o almeno è quello che sembra, vista la sua grande attenzione per non rivelare nulla della sua sfera privata). Aveva ammesso, quando ancora lavorava in TV, di non avere il tempo necessario da poter dedicare all’amore. Cosa gli piace di più di una donna? La semplicità e il senso dell’umorismo, niente aspetti complessi e misteriosi. Insomma, se lo fate ridere, lo avete conquistato!

Non ho tempo da dedicare ad una donna. Mi basto da solo, mi nutro della mia passione e la metto da parte. (…) Se è simpatica, semplice e ha senso dell’umorismo, mi piace. Più aspetti complessi ci sono e più io scappo“, disse al settimanale Top. Se c’è un’aspirante fidanzata di Chef Rubio, si assicuri di avere questi requisiti anche perché ha dichiarato spesso che gli piacerebbe avere dei figli.

5 curiosità su Chef Rubio

– Viaggia spesso alla scoperta di nuove cucine e nuove culture, ma dove abita Chef Rubio? Ha vissuto per molti anni in Nuova Zelanda, ma oggi risiede a Frascati.

– Sui social si è schierato apertamente (e più volte) contro Matteo Salvini. Tuttavia, poi, ha eliminato i suoi profili da Instagram e Facebook mantenendo dolo Twitter e il suo sito ufficiale.

– Suo fratello Giulio è un professionista del rugby.

– Chef Rubio è gay? No, ma, come ha raccontato a Gay.it ha ricevuto diverse “proposte indecenti” da parte di uomini – che ha sempre declinato.

– Lo chiamavano lo chef senza ristorante perchè, per scelta, non ne ha mai aperto uno.

Clicca qui per seguire Primo Chef su Instagram
Clicca qui per seguire Primo Chef su TikTok
Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per entrare nel nostro gruppo
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram
Clicca qui per seguire Primo Chef su Twitter

Riproduzione riservata © 2022 - PC

ultimo aggiornamento: 21-10-2022


Conosciamo Gabriele Bonci, il re della pizza al taglio Gourmet

Chi è Roberto Valbuzzi, biografia del famoso chef di Cortesie per gli Ospiti (e non solo)