Sei stelle Michelin concentrate in un unico luogo più altre distribuite tra i suoi 17 locali. Conosciamo meglio lo chef Yannick Alléno.

È davvero complicato tenere il conto (almeno per noi, lui difficilmente le scorda), delle stelle Michelin conquistate dallo chef francese Yannick Alléno. Figlio adottivo di grandi maestri della cucina francese, uno su tutti il grande Paul Bocuse, inizia la sua carriera nella pasticceria ma è nelle cucine professionali che raggiungerà l’apice del successo. Vediamo di conoscere meglio lo chef Yannick Alléno.

Chi è Yannick Alléno?

Yannick, classe 1968, è nato a Pateaux, un piccolo comune nella regione dell’Île-de-France. Fin da bambino la sua passione per la cucina è evidente al punto che quando venne chiesto alla sua classe di scrivere una lettera a un personaggio famoso, i compagni pensavano a Babbo Natale e Zidane, mentre lui aveva per la mente solo Paul Bocuse.

Yannick Alleno
Fonte foto: https://www.instagram.com/yannickalleno/?hl=it

Il desiderio di un bambino negli anni è diventato realtà: tra i due chef francesi si è instaurato un legame molto stretto, perdurato fino alla morte di Bocuse. Due generazioni di cucina a confronto, contaminate ma sempre ben distinte, quella dello chef Alléno è incentrata sull’importanza delle salse, che a Identità Golose dichiara: “le salse sono i verbi della cucina”.

È il 1999 quando lo chef conquista la sua prima stella con il ristorante Le Meurice a cui seguono la seconda nel 2002 e la terza nel 2007. Consacrato nell’olimpo dei grandi, lo chef lancia il Group Yannick Alléno mettendosi alla guida di diversi locali e lanciato una testata giornalistica dedicata all’alta cucina, YAM (Yannick Alléno Magazine).

Dopo oltre 10 anni, nel 2013 lascia il Le Meurice per lanciarsi in una nuova grande avventura: il Pavillon Ledoyen. Questa struttura racchiude tre locali stellati, l’Alleno Paris (3 stelle), l’Abysse (2 stelle) e il Pavyllon (1 stella) oltre a un ristorante di sushi.

Sono 17 in totale i ristoranti dello chef Yannick Alléno, sparsi in tutto il mondo. I più importanti sono sicuramente i locali francesi come 1947 presso l’Hôtel Cheval Blanc, nelle alpi della Savoia.

5 curiosità su Yannick Alléno

– Della vita privata e del patrimonio economico dello chef non si sa assolutamente nulla. Anche sul suo profilo Instagram infatti non compaiono foto che lo ritraggono in dolce compagnia…

– Ha una casa in Toscana, dove è solito passare le vacanze, e ama molto la semplicità degli ingredienti della cucina italiana. Non si sa dove vive lo chef Yannick Alléno, anche se probabilmente avrà fissato il domicilio a Parigi, città dove si concentra la sua attività lavorativa.

– La sua fissazione per le salse si è tradotta in una duratura collaborazione con il Centro di Alimentazione di Parigi, al fine di trovare nuovi equilibri e sperimentare nuove tecniche.

– Lo chef ha pubblicato diversi libri, nessuno dei quali però è stato tradotto in italiano.

– Nel 2020, il suo ristorante tre stelle Michelin di Parigi ha ospitato i concorrenti della semifinale della nona edizione di Masterchef Italia!

Fonte foto: https://www.instagram.com/yannickalleno/

Scopri i consigli per una casetta di pan di zenzero perfetta


Chi è Anna Moroni, la (ex) spalla destra di La Prova del Cuoco

Dalla Toscana con furore, ecco chi è Nicolò Duchini di Masterchef Italia 9