Facciamo un viaggio a ritroso nel tempo per scoprire chi ha inventato le patatine fritte. Americani o europei?

A chi non piacciono le patatine fritte? Sono senza dubbio uno dei comfort food più cucinati in tutto il monto, spesso servite come contorno di hamburger e altre prelibatezze da fast food. Ma sapete chi ha inventato le patatine fitte? La storia è molto complessa e, come è facile intuire, sono in molti a rivendicarne la paternità. Prima di scoprirne l’origine però dobbiamo sfatare un mito: tutto quello che vi hanno sempre raccontato sulle patatine fritte è falso.

10 piatti detox per rimettersi in forma dopo le feste

Patatine fritte
Patatine fritte

Chi ha inventato le patatine fritte?

Basta una veloce ricerca sul web per rendersi conto che il presunto padre delle patatine fritte, tale George Crum, in realtà non è stato il primo a cucinare questo tubero, originario sì delle Americhe, nella forma in cui siamo abituati a vederla.

Abbiamo voluto approfondire la questione e andare a ritroso nel tempo trovando il primo manoscritto in cui venisse riportata la ricetta delle patatine fritte e la scoperta è stata sconcertante. Non siamo in America, come invece molti credono, ma in Europa e non è il XIX secolo bensì il XVIII, ossia il 1700.

I primi a preparare le patatine fritte furono i Belgi, attorno all’anno 1781. Pare infatti che fosse in vigore l’usanza di friggere i pesci pescati nella Mosa, pesci che però scarseggiavano durante l’inverno e che quindi vennero sostituiti dalle patate, tagliate all’incirca della stessa forma. Qualche anno dopo furono i francesi a realizzare le patatine fritte per volere di Antoine Parmentier che desiderava promuoverne il consumo sul territorio.

Finora però siamo rimasti nel campo delle supposizioni. Dobbiamo arrivare al 1822 con il volume Cook’s Oracle di William Kitchiner per trovare la prima traccia scritta dei “trucioli di patate fritti” ricetta che comparirà oltre oceano, dieci anni più tardi, nel volume di N.K.M. Lee The Cook’s Own Book.

Fin qui non viene fatto cenno a George Crum, alias George Speck. Quindi chi ha inventato davvero le patatine fritte? Non di certo lui, dato che nemmeno la biografia da lui stesso commissionata ne fa cenno. A lui va attribuito unicamente il merito di aver realizzato delle patatine fritte tagliate molto sottili e condite con tanto sale, note come Saratoga Chips, antenate in un certo senso delle nostre patatine fritte nel sacchetto.

Quando nascono le patatine a bastoncino

Per quanto riguarda invece le French fries, ossia le patatine fritte a bastoncino, la loro diffusione risale al periodo post prima guerra mondiale quando i soldati americani fecero ritorno in patria portandosi dietro quella che diventerà una delle ricette più famose al mondo.

Clicca qui per seguire Primo Chef su Instagram
Clicca qui per seguire Primo Chef su TikTok
Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per entrare nel nostro gruppo
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram
Clicca qui per seguire Primo Chef su Twitter

Riproduzione riservata © 2023 - PC

ultimo aggiornamento: 10-12-2022


Come pulire le cozze velocemente? Gli step fondamentali

Vongole e arselle: chiariamo una volta per tutte le differenze