Ingredienti:
• 500 g di farina 0
• 3 uova biologiche
• 80 g di zucchero
• 60 ml di olio d'oliva
• 4 g di lievito
• 1 limone biologico
• 300 g di confettura
• zucchero a velo q.b.
difficoltà: facile
persone: 6
preparazione: 10 min
cottura: 25 min

Le chinulille sono delle prelibatezze calabresi che vale davvero la pena provare. Dei dolcetti saporiti che piaceranno a tutti.

Quando si parla di chinulille si intendono dei dolcetti tipici della Calabria che hanno la particolarità di avere la forma a mezza luna e un ripieno che può variare in base al proprio gusto. Il termine “chinu” infatti rappresenta proprio la farcitura che le rende piene.

Semplici, fragranti e particolarmente saporite, le chinulille calabresi rappresentano il fine pasto perfetto. Al contempo sono ottime anche come merenda da gustare sia durante un pomeriggio di relax che quando si ricevono ospiti.

10 ricette per tenersi in forma

chinulille
chinulille

Preparazione della ricetta delle chinulille

  1. Iniziate la preparazione delle chinulille e della loro ricetta super semplice, lavando per bene un limone per poi grattugiarne la scorza.
  2. Prendete una ciotola capiente, versate al suo interno la scorza appena ottenuta e aggiungete la farina, lo zucchero, le uova, l’olio e il lievito.
  3. Mescolate con cura e continuate fin quando non otterrete un impasto liscio e omogeneo.
  4. A questo punto stendete l’impasto ottenuto sul piano da lavoro e passatelo con il mattarello in modo da ottenere una sfoglia sottile.
  5. Create degli stampi rotondi e sistemate al centro un cucchiaino di confettura.
  6. Chiudete gli stampi a mezza luna e sigillatene per bene i bordi in modo da evitare che la confettura fuoriesca durante la cottura.
  7. Procedete in questo modo fino alla fine dell’impasto e sistemate le mezze lune in una teglia rivestita con carta forno.
  8. Infornate in forno preriscaldato a 180°C e cuocete per circa 25 minuti e fin quando le mezze lune non appariranno ben dorate in superficie.
  9. Trascorso il tempo, estraete i dolcetti dal forno e lasciateli raffreddare per poi spolverizzarli con dello zucchero a velo.

La variante delle chinulille fritte

Le chinulille calabresi, secondo la ricetta, possono essere anche fritte. Per farlo basta seguire le indicazioni fino al punto sei. A questo punto basterà immergerle in una padella con olio caldo e farle friggere per 2 o 3 minuti.

Una volta cotte, basterà scolarle e sistemarle su della carta assorbente in modo da eliminare l’olio in eccesso e, quando saranno fredde, spolverizzarle con lo zucchero a velo.

Conservazione

Questi dolci si mantengono bene per 2 o 3 giorni purché ben riposti in un contenitore ermetico e conservati in frigo.

Se questa ricetta vi è piaciuta, provate anche quella dei biscotti di pasta frolla!

0/5 (0 Reviews)

Clicca qui per seguire Primo Chef su Instagram
Clicca qui per seguire Primo Chef su TikTok
Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per entrare nel nostro gruppo
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram
Clicca qui per seguire Primo Chef su Twitter

Riproduzione riservata © 2022 - PC

ultimo aggiornamento: 22-09-2022


Pancake senza glutine: la ricetta facile e golosa!

Scopriamo 3 modi diversi di cucinare il tonnetto