Ingredienti:
• 2 kg di cime di rapa
• 3 spicchi d'aglio
• 10 pomodorini (facoltativi)
• 3 foglie d'alloro
• peperoncino
• sale q.b.
• olio q.b.
difficoltà: facile
persone: 4
preparazione: 10 min
cottura: 30 min

Le cime di rapa stufate in padella sono un contorno tipico e veloce che caratterizzano la cucina pugliese.

Le cime di rapa stufate sono un piatto saporito che possiedono il sapore della tradizione e delle preparazioni antiche, in quanto è una ricetta che si tramanda in Puglia di generazione in generazione. Sono ottime come contorno, ma sono indicate anche come antipasto o come ripieno di pizza rustica.

Il loro sapore un pò aspro viene addolcito dai pomodorini, che possono essere aggiunti, mentre i più golosi possono anche intingere il pane, perché il sughetto ricavato è una prelibatezza unica.

Ricette di Primavera: 9 piatti per la tua tavola

Cime di rapa stufate
Cime di rapa stufate

Preparazione della ricetta per le cime di rapa stufate

  1. Lavare le cime di rapa, avendo cura di eliminare le foglie più dure e di tagliare a pezzetti le altre, eliminando solo i gambi.
  2. La seconda fase consiste nello svuotare il peperoncino dai semi grazie all’ausilio di un coltello e tagliatelo a pezzetti.
  3. L’aglio va privato della buccia e schiacciato leggermente, ottenendo così il cosiddetto aglio in camicia.
  4. In una padella abbastanza grande fate rosolare l’aglio e i pezzetti di peperoncino con un filo d’olio.
  5. Per un risultato migliore della ricetta pugliese, si consiglia di piegare leggermente su un lato la padella, in maniera che il sapore dell’aglio e del peperoncino siano sprigionati meglio all’interno dell’olio.
  6. Quando l’olio si è insaporito si aggiungono le cime di rapa, avendo cura di eliminare lo spicchio d’aglio, le foglie d’alloro e un pizzico di sale.
  7. Cuocere per alcuni minuti a fiamma alta e poi aggiungete una tazzina d’acqua.
  8. Coprite con un coperchio, abbassate la fiamma e lasciate cuocere per circa 20 minuti fino a quando non risulteranno stufate.
  9. Durante la cottura è necessario girarle di tanto in tanto, in modo che le cime di rape s’insaporiscano uniformemente.
  10. La cottura ottimale si ottiene quando si sarà asciugato il liquido e le rape risulteranno ben morbide.
  11. Servitele aggiungendo un ulteriore filo d’olio.

Variante sfiziosa delle cime di rapa stufate con salsiccia o pomodorini

Esiste una variante particolare rispetto a come fare le cime di rapa stufate, cioè quello di preparare le cime di rapa con salsiccia che va aggiunta nella padella almeno 5 minuti prima delle cime perché richiede un tempo di cottura maggiore.

La ricetta pugliese delle cime di rapa stufate, non prevede l’aggiunta dei pomodorini, ma nel caso vanno messi in padella prima della fine della cottura, lavati e tagliati in due piccole parti. Aggiungete un pizzico di sale, nel caso sia utile eliminate il coperchio e fate cuocere per altri 5 minuti.

Conservazione

Le cime di rape stufate possono essere conservate in frigo per massimo 2 giorni o anche congelate, avendo cura di sistemarle in un contenitore ben chiuso.

Provate anche le orecchiette con le cime di rapa!

0/5 (0 Reviews)

Clicca qui per seguire Primo Chef su Instagram
Clicca qui per seguire Primo Chef su TikTok
Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per entrare nel nostro gruppo
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram
Clicca qui per seguire Primo Chef su Twitter

Riproduzione riservata © 2022 - PC

ultimo aggiornamento: 29-01-2022


Come fare il bollito misto alla piemontese? La ricetta perfetta

Erbette, pasta brisé e lardo: questo è la ricetta originale dell’erbazzone reggiano!