Sapete come conservare i biscotti fatti in casa? Con i nostri consigli la vostra colazione sarà salva per oltre due settimane!

La conservazione dei biscotti fatti in casa spesso è proprio quella che ci scoraggia dal preferirli agli industriali. È naturale infatti domandarsi come conservare i biscotti, soprattutto se avete già provato raccogliendo qualche insuccesso. Ma quanto tempo si conservano i biscotti fatti in casa? Difficile dare una sola risposta perché molto dipende dal tipo. Ecco quindi tutti i nostri consigli.

Ricette di Primavera: 9 piatti per la tua tavola

Biscotti in scatola di latta
Biscotti in scatola di latta

Trucchi per conservare i biscotti a lungo

Per capire come conservare i biscotti occorre prima fare alcune distinzioni tra le varie tipologie. I biscotti fatti in casa più semplici da conservare sono quelli di pasta frolla: si manterranno infatti fragranti come appena fatti per oltre due settimane. Sono quindi la scelta migliore se cercate qualcosa per la colazione che non necessiti di essere preparata troppo spesso.

Per scoprire come conservare i biscotti di pasta frolla invece basta fare un tuffo nel passato e rubare la tecnica alle nostre nonne: la scatola di latta. Non c’è niente di meglio di questa per mantenerli friabili fino all’ultimo giorno e per una sicurezza extra foderatene l’interno con della carta forno. In alternativa potete utilizzare vasetti di vetro muniti di tappo.

Se invece volete sapere come conservare i biscotti al burro o i biscotti secchi sappiate che la tecnica è sempre la stessa. Indipendentemente poi dalla tipologia di biscotto, prima di procedere con la conservazione è opportuno lasciarli raffreddare del tutto su una gratella. L’umidità rilasciata durante il raffreddamento infatti potrebbe comprometterne la consistenza.

Per quanto riguarda i biscotti morbidi, decorati e/o farciti con creme la questione si complica. Vanno infatti consumati nel giro di 3-4 giorni e conservati ben allargati su vassoi, coperti con della pellicola o della carta d’allumino.

Non tutti sanno poi che è anche possibile congelare i biscotti. Per farlo, allargateli su un vassoio una volta freddi e congelateli. Solo quando si saranno induriti potrete riporli in un sacchetto gelo, già porzionati. All’occorrenza scongelateli a temperatura ambiente e passateli per 30 secondi al microonde.

I biscotti di qualunque tipo si conservano meglio in scatole di latta o di vetro. Se sono di tipologie o gusti diversi evitate di riporli tutti insieme, o i sapori rischieranno di confondersi. Per conservare i biscotti aperti che avete comperato solitamente il loro sacchetto è perfetto, basterà chiuderlo con una molletta. Anche in questo caso però la scatola di latta potrebbe rivelarsi un’ottima alternativa.

Non è possibile realizzare biscotti a lunga conservazione con le ricette tradizionali che siano equiparabili a quelli in commercio. Tuttavia con le nostre tecniche riuscirete ad avere dei biscotti buoni come appena fatti.

Clicca qui per seguire Primo Chef su Instagram
Clicca qui per seguire Primo Chef su TikTok
Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per entrare nel nostro gruppo
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram
Clicca qui per seguire Primo Chef su Twitter

Riproduzione riservata © 2022 - PC

ultimo aggiornamento: 06-02-2022


Poco conosciuti, i fiori di sambuco hanno moltissime proprietà e sono perfetti in cucina

Di panna non ce n’è una sola: ecco come sceglierla