Come conservare le banane in modo corretto: trucchi e consigli

Le banane diventano nere troppo presto? Conservale nel modo corretto

Coltivate nei paesi tropicali, compiono un lungo viaggio per arrivare sulle nostre tavole. Scopriamo quindi come conservare le banane in modo corretto.

Le banane sono uno dei frutti più apprezzati da grandi e piccini. Si stima che ogni individuo in media consumi 10,5 kg di banane all’anno. Raccolte ancora verdi, viaggiano via mare dagli stati tropicali per raggiungere le nostre tavole. I maggiori esportatori di questo frutto sono l’Equador, la Colombia e le Filippine. L’India, sebbene sia il maggior produttore mondiale, utilizza per il consumo interno quasi la totalità del raccolto.

Vi sarà capitato, però, di acquistare le banane al supermercato e dopo pochi giorni accorgervi che deperiscono. Come possiamo fare per conservarle a lungo?

Come conservare le banane

Banane
Banane

Innanzitutto, ricordate che le banane vanno conservate fuori dal frigo per due motivi: il primo è che a basse temperature smettono di maturare, il secondo invece riguarda il loro aspetto. Le banane in frigorifero tendono a macchiarsi e diventare nere.

Per massimizzare la durata del frutto dopo l’acquisto, lasciate le banane attaccate tra loro. Inoltre, potete coprire con della pellicola o della carta stagnola ben stretta il punto in cui sono attaccate.

Per quanto riguarda il frutto già tagliato, vi basterà strofinare la parte tagliata con del succo di limone, di arancia o di ananas. Proprio come fate per la macedonia, l’aggiunta del limone evita che le banane diventino nere!

Come far maturare le banane

Una volte giunte nel paese di destinazione, le banane vengono portate nei centri di maturazione. Qui, sottoposte a determinate temperature, ricominciano a maturare, tendendo ad assumere il caratteristico colore giallo. In alcuni casi negli ambienti di maturazione viene immesso del gas etilene, di origine naturale, per accelerare il processo.

La stessa situazione può essere riprodotta a livello domestico qualora abbiate delle banane acerbe: vi basterà infatti metterle in un sacchetto di carta con una mela o un limone e in due giorni la vostra banana sarà pronta per essere gustata.

La raccolta delle banane

I caschi di banane vengono raccolti quando il frutto ha raggiunto la giusta dimensione, ma è ancora acerbo, quindi di colore verde. Subito dopo essere stati insacchettati, questi caschi dal peso di oltre 40 kg, vengono collocati in locali climatizzati alla temperatura di 13°C prima di essere imbarcati sulle navi destinate ai porti europei.

Contrariamente a quanto si possa pensare, la banana non continua la sua maturazione durante il viaggio. Le banane infatti sono frutti climaterici, vale a dire che maturano solo se sottoposti a determinate condizioni di temperatura e umidità.

Aggiungi al ricettario

ultimo aggiornamento: 08-10-2019

X