Per capire come digerire i cetrioli più facilmente ci sono due pratici metodi, che aiutano a sfruttare le proprietà di questo alimento.

I cetrioli sono un alimento ricco di sostanze benefiche per l’organismo umano. Soprattutto d’estate o nei periodi più caldi, gustarli insieme a un’insalata di prodotti genuini è un’ottima idea. La loro freschezza è uno dei punti forti, che ci aiutano ad apprezzarli. Nonostante siano ricchi di vitamine e contengano poche calorie, però, non sempre risultano digeribili. Molto importante è sapere come digerire i cetrioli attraverso due metodi infallibili. Uno a carattere mediorientale e l’altro più internazionale, sono due pratiche che aiutano a consumare meglio questo alimento.

10 ricette per arrivare pronti alla prova costume

Come digerire i cetrioli
Come digerire i cetrioli

Metodi pratici su come digerire i cetrioli

Cominciamo da un metodo più comune, ovvero quello di mettere l’ortaggio sotto sale. La scelta dell’alimento è molto importante, perché dovete scegliere un prodotto di medie dimensioni, né troppo grande e né troppo piccolo. Inoltre, dovete scegliere un alimento maturo al punto giusto, con una buccia soda e non raggrinzita.

Quando siete in cucina, lavate e sbucciate il cetriolo. Tagliatelo a fettine e disponetele su un piatto, affiancandole e senza sovrapporle. Salate questo primo strato, poi ricoprite con una seconda fila di fettine e salate anche queste. Coprite con un altro piatto e lasciate riposare per 30 minuti in frigo. Trascorso questo tempo, avranno liberato la loro acqua, divenendo più digeribili.

Tra i trucchi per digerire i cetrioli vi è anche uno proveniente dalla cucina mediorientale. Senza bisogno di sbucciarlo, tagliate le due estremità e usate uno dei due pezzetti sfregate prima una estremità e poi un’altra, applicando movimenti circolari; man mano che procedete verrà a formarsi un liquido bianco e gelatinoso. Eliminatelo e utilizzate il cetriolo.

Perché il cetriolo è difficile da digerire

Rendere i cetrioli più digeribili è importante, perché in questo modo possiamo sfruttare le loro proprietà benefiche: vitamine, acido tartarico, potassio. Utile per chi vuole perdere peso, è un ottimo alleato per le funzionalità intestinali e la ritenzione idrica. Ma perché risulta indigesto?

Il cetriolo è composto per gran parte di acqua e oligosaccaridi, che risultano pesanti per l’organismo intestinale. Le fibre vengono digerite nel tratto del colon, quindi risulta difficile assimilarle per alcuni individui, specie per chi soffre di colite o colon irritabile. Un ulteriore motivo, quindi, è dato da queste fibre insolubili, come la cellulosa, che risultano difficili da assimilare.

Assaggiate un buon sorbetto al cetriolo.

Clicca qui per seguire Primo Chef su Instagram
Clicca qui per seguire Primo Chef su TikTok
Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per entrare nel nostro gruppo
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram
Clicca qui per seguire Primo Chef su Twitter

Riproduzione riservata © 2022 - PC

ultimo aggiornamento: 27-07-2022


Formaggi leggeri e spalmabili: come utilizzarli in cucina

10 idee diverse per marinare il pollo