Capire come pulire la zucca vi permetterà di non impazzire ogni volta che desiderate utilizzarla per preparare delle deliziose ricette.

La zucca è senza dubbio uno degli ortaggi autunnali più apprezzati ma che fatica sbucciarla! Prima di riuscire ad arrivare alla polpa la fatica è spesso immane e questo potrebbe portarci a desistere nel comprarla. Per questo oggi vogliamo svelarvi come pulire la zucca in modo semplice utilizzando dei coltelli da cucina e un po’ di ingegno. Potrebbe anche servirvi un martello, ma vediamo tutto un passo alla volta.

10 ricette per arrivare pronti alla prova costume

come pulire la zucca
come pulire la zucca

Come tagliare la zucca

Il primo passaggio da svolgere è lavare accuratamente l’ortaggio sotto il getto dell’acqua. Tenete infatti presente che cresce a contatto con il terreno e soprattutto la parte bassa potrebbe presentare dei residui di terra. Fatto questo asciugatela con un canovaccio e posizionatela su un tagliere.

La parte più tenera della zucca è sempre quella in prossimità del picciolo quindi è lì che dovrete inserire la lama. Utilizzate un coltello affilato e lungo, inserite la punta e poi premete verso il basso prima in una metà e poi nell’altra.

Ora che avete le due metà di zucca, aiutandovi con un cucchiaio rimuovete semi e filamenti interni. Procedete al taglio della zucca in fette, posizionando la parte piatta a contatto con il tagliere per fare meno fatica. Una fetta alla volta rimuovete poi la buccia e tagliate la polpa a tocchetti della dimensione desiderata.

È importante però fare alcune considerazione. Se la varietà di zucca che vi accingete a tagliare ha la polpa solcata da spicchi, seguirli è la via più facile e veloce. Viceversa, per tutte quelle zucche con la buccia sottile, come la Butternut, le operazioni saranno decisamente più semplici e meno faticose.

Per sbucciare le zucche dure invece potrebbe essere necessario aiutarsi con un martello o con un batticarne. In questo caso, dopo aver inserito la punta del coltello nella zucca, picchiettate la parte superiore di questo fino a che non affonderà fino alla base dell’ortaggio. Come prima, procedete prima con una metà poi con l’altra quindi rimuovete i semi.

Per pulire la zucca con il microonde, se il suo peso non supera i 2 kg, potete cuocerla a 650W per 3 minuti in modo che solo la buccia inizi ad ammorbidirsi e sia quindi più semplice da rimuovere. Togliere la buccia non serve se cuocete la zucca a fette al forno: una volta cotta infatti, si staccherà molto più facilmente permettendovi così di ridurre i tempi.

Pulire e conservare una zucca

Sbucciare la zucca è senza dubbio il passaggio più complicato. A questo segue la rimozione dei semi, il porzionamento e un’eventuale conservazione. Le zucche infatti, eccetto alcune varietà, tendono a essere molto grandi. Potete conservarla, tagliata a metà oppure ridotta a tocchetti, in frigorifero per 3 giorni. È importante che non prenda aria quindi utilizzate una pellicola o un contenitore ermetico.

Sempre a tocchetti, è possibile congelare la zucca per le vostre ricette dolci o salate. Riponetela già porzionata nei sacchetti gelo e conservatela per massimo sei mesi. È anche possibile conservare la zucca intera per tutto l’inverno, per la precisione fino

Clicca qui per seguire Primo Chef su Instagram
Clicca qui per seguire Primo Chef su TikTok
Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per entrare nel nostro gruppo
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram
Clicca qui per seguire Primo Chef su Twitter

Riproduzione riservata © 2022 - PC

ultimo aggiornamento: 25-07-2022


Stagionatura del formaggio: la fase più delicata del processo di trasformazione del latte

Come pulire i fagiolini: tutti i segreti per un metodo pratico e veloce