Ingredienti:
• 250 ml di acqua
• 80 g di burro
• 120 g di farina
• 3 uova
• 2 cucchiaini di zucchero
• un pizzico di sale
difficoltà: media
persone: 4
preparazione: 40 min
cottura: 25 min
kcal porzione: 340

Ecco la ricetta per preparare fantastici dei bignè a base di pasta choux e golose farciture: un classico della cucina francese!

I bignè, piccoli e deliziosi dolcetti ripieni, sono realizzati con la pasta choux che diversamente dalle altre paste, si cuoce in due tempi, prima sul fuoco e poi in forno.

Non vogliamo mentirvi: la ricetta dei bignè non è facile (e chi afferma il contrario vi sta mentendo) e se siete alle prime armi è possibile che dobbiate litigare più di una volta con la pasta choux prima che vi venga perfetta. Però, una volta che riuscirete nell’intento di realizzare questi dolcetti golosi non potrete più farne a meno!

Come vi abbiamo anticipato, il bignè è un classico della cucina francese, ma in realtà pare siano nati a Firenze, alla corte medicea durante il Rinascimento; a metà Cinquecento, poi, la ricetta partì per la Francia, dove fu perfezionata.

preparazione dei bignè
preparazione dei bignè

Come fare la ricetta dei bignè

  1. Per preparare la pasta choux versate l’acqua in una casseruola con il fondo spesso con il burro tagliato a pezzettini, lo zucchero ed il sale e portate a ebollizione mescolando.
  2. Appena inizia a bollire spegnete la fiamma e versate la farina setacciata tutta in un colpo continuando a mescolare per evitare la formazione di grumi.
  3. Rimettete quindi sul fuoco a fiamma bassa e lavorate il composto con un cucchiaio di legno fino a che non si staccherà dalle pareti della pentola formando una palla.
  4. Fate raffreddare e nel frattempo aggiungete le uova, che devono essere a temperatura ambiente, una per volta, aspettando che venga assorbito completamente prima di aggiungere l’altro, sempre mescolando con energia. La consistenza dell’impasto deve essere compatto ma non troppo duro.
  5. Mettete la pasta così ottenuta in una tasca da pasticcere, accendete il forno a 220°C se statico (190°C se ventilato).
  6. Mettete un foglio di carta da forno su una placca e con la tasca da pasticcere formate delle piccole montagnette rotonde lasciando abbastanza spazio tra una e l’altra. Se non avete la tasca da pasticcere potete usare un cucchiaino, ma dovrete cercare di farli tutti uguali.
  7. Infornate per 15 minuti poi abbassate la temperatura di 30°C e cuocete per altri 10 minuti. Spegnete il forno e lasciate lo sportello leggermente aperto per far asciugare bene i bignè.
  8. Prima di farcirli fateli raffreddare completamente.

Per chi fosse curioso, oltre alla ricetta classica che abbiamo appena visto insieme, segnaliamo anche l’esistenza dei bignè fritti, meglio noti anche come zeppole di San Giuseppe. La differenza principale? La pasta choux, dopo la realizzazione, va fatta raffreddare; poi, si realizzano le piccole montagnette di impasto (come per la ricetta classica) e infine si tuffano in olio bollente per 5/6 minuti.

Come farcire i bignè

Per la fase di farcitura in sé potete procedere in due modi:

  • Per un risultato migliore e più “professionale” potete farcire i bignè ponendo la crema all’interno di una tasca da pasticcere ed effettuando un piccolo foro sul fondo dei pasticcini. Premete la sac-à-poche in modo che la crema vada a farcire il pasticcino, ma senza esagerare. Vi consigliamo questo metodo se i vostri bignè sono piccoli, oppure se sono perfettamente lievitati e vuoti all’interno.
  • Al contrario, se i vostri bignè sono un po’ più grandi, oppure non sono proprio completamene vuoti all’interno, vi consigliamo di tagliarli e farcirli. In questo modo, se sono grandi, non rischierete di usare poca crema e se non sono lievitati alla perfezione, potete rimediare eliminando un po’ di impasto per far posto alla crema. Vi ricordiamo, tuttavia, che se sono poco cotti non c’è modo di risolvere: il sapore non sarà minimamente comparabile all’originale.

Bignè dolci

bignè
bignè

Servite i vostri bignè con la farcitura che preferite: se li volete dolci, noi consigliamo una classica crema pasticcera, una diplomatica, o una ganache al cioccolato.

Per la decorazione finale, inoltre, potete optare per una glassa al cioccolato; in alternativa, della panna montata oppure una spolverata di zucchero a velo andranno benissimo.

Bignè salati

bignè salati
bignè salati

Il ripieno può anche essere salato per servire degli ottimi stuzzichini come antipasto: saranno perfetti, ad esempio, una mousse al salmone o una crema al formaggio.

Se avete paura che quei due cucchiaini di zucchero rovinino il risultato finale, potete ometterli o persino sostituirli con altrettanto formaggio grattugiato.

5/5 (1 Review)

Scopri i consigli per una casetta di pan di zenzero perfetta

TAG:
Gusto e salute

ultimo aggiornamento: 18-11-2020


Un contorno facile e veloce? Ecco l’insalata di rucola e melograno!

Un secondo veloce e squisito? Ecco il branzino al cartoccio con patate al forno