Come fare il pane dolce allo zafferano

Il pane dolce allo zafferano è perfetto per una golosa colazione, è dolce ma non troppo, e lo zafferano lo colora e lo profuma in modo perfetto.

chiudi

Caricamento Player...

Il pane dolce allo zafferano è un‘interessante ricetta per una colazione o una merenda diversa dal solito. Al posto dei tradizionali biscotti, ecco un pane dolce dai tanti profumi e sapori. Il segreto per una sua buona riuscita è nella lievitazione: non scendete sotto le due ore e mezzo totali, verrete ripagati con soffice morbidezza.

DIFFICOLTÀ: 1

COTTURA: 20’

TEMPO DI PREPARAZIONE: 25’ + levitazione

Ingredienti per il pane dolce allo zafferano (4 persone)

  • 500 g di farina Manitoba
  • 2 bustine di zafferano
  • 50 g di zucchero
  • 25 g di lievito di birra
  • 300 ml di latte
  • 90 g di burro
  • 120 g di uvetta
  • 1 pizzico di sale
  • 60 g di granella di mandorle

Pane dolce allo zafferano

Preparazione del pane dolce allo zafferano

In una ciotola setacciate molto bene la farina Manitoba. Versate il latte in un pentolino e scaldatelo senza fargli raggiungere il bollore. Scioglietevi prima il lievito, quindi lo zafferano. Aiutate l’operazione girando con un cucchiaio. Versate in più volte il latte nella farina e cominciate a impastare fino ad aggiungere tutto il latte.

Aggiungete all’impasto lo zucchero, il burro fuso, la granella di mandorle e impastate molto bene. Versate l’impasto ormai ben strutturato sul piano di lavoro e lavoratelo con le mani ancora per un paio si minuti. Con l’impasto formate la classica palla. Mettete la palla in una ciotola pulita, coprite con un canovaccio, e mettete a lievitare nel forno spento accendendo solo la luce interna in modo che generi un leggero calore.

Lasciate lievitare per due ore. Riprendete l’impasto e mettetelo sul piano di lavoro. Aggiungete l’uvetta e impastate in modo da distribuirla uniformemente. Prendete una teglia da forno e ricopritela con della carta forno. Adagiatevi l’impasto. Potete scegliere di fare una pagnotta grande, o dei panini più piccoli.

Rimettete nel forno spento con la luce accesa e fate lievitare ancora per 30-40 minuti. Tirate le pagnotte fuori dal forno. Preriscaldate il forno a 180° e, quando è a temperatura, infornate la teglia. Fate cuocere per venti minuti se avete formato una sola pagnotta, quindici minuti per pezzature minori. Alla fine deve, comunque, essere ben dorato e per l’interno fate la prova stecchino.

Tirate fuori dal forno e fate raffreddare. Tagliatelo a fette e servitelo per colazione o come sostanziosa merenda.

Se volete cimentarvi anche in altro, imparate a fare i taralli ai semi di finocchio.