Come fotografare il cibo in modo impeccabile

Come fare un infuso vegan disintossicante

Un food fotographer abile riesce a fotografare il cibo con successo: fa venire l’acquolina in bocca a chi osserva, e convince il pubblico

Saper fotografare il cibo al tempo dei social è sempre più importante: nella società dell’apparire conta molto di più l’aspetto di una cosa che non la sua sostanza. I fotografi amatoriali con la passione per i like su Instagram ascoltino bene: vi spieghiamo come far apparire il vostro cibo al meglio in ogni fotografia. Le prime due regole fondamentali: fotografare le pietanze preparate di fresco mentre sono ancora calde, e disporre il cibo sul piatto in modo che risulti pieno e corposo.

Il colore conta molto e nel cibo è fondamentale.

I colori, i contrasti e i colori complementari vanno conosciuti alla perfezione, facendo attenzione non solo al cibo ma anche a quello che circonda il piatto.

Un tavolo sporco o disordinato può dare una connotazione negativa e non avere successo sui social: analizzate il contesto, ma fate in modo che il soggetto principale dello scatto rimanga sempre il cibo.

Il fattore probabilmente più importante è la luce, ma per fortuna i piatti si possono spostare facilmente. Scegliete sempre la luce naturale quando potete.

Il primo modo si scattare, poi, consiste nel fotografare direttamente sopra al cibo mentre il secondo consiste nel fotografare da una angolazione laterale.

Ricordatevi che tutto ciò che è verde risulta ancora più verde e fresco se immerso in acqua ghiacciata prima dello scatto.

Spalmate dell’olio sui cibi caldi per farli sembrare più freschi, ma non mettete troppo condimento sulle insalate perché le fa sembrare flaccide.

Non cuocete troppo le pietanze in modo che sembrino più brillanti possibile per le foto.

Assicuratevi infine che i piatti e gli accessori siano estremamente puliti: la sporcizia potrebbe compromettere o rovinare l’intero scatto.

Fonte foto: Pinterest

Non perderti le altre golose ricette di Primo Chef, lascia la tua email qui sotto:

Privacy Policy
Se ti è piaciuta la ricetta, condividila sui social!

ultimo aggiornamento: 23-06-2016

Giulia Drigo