Come pulire e sbucciare i fichi d’India? Ecco i consigli per farlo nel nel modo giusto (senza pungersi).

I fichi d’India sono uno dei frutti mediterranei più buoni e difficili da pulire. Ciò che li caratterizza esternamente è una buccia spessa e piena di spine piccole e insidiose che molto spesso sfuggono all’occhio e si infilano tra le dita. Per questo motivo è bene usare dei guanti o delle protezioni sia quando si raccolgono che durante la pulizia. È anche molto importante imparare come pulire i fichi d’India nel modo corretto; poi, una volta rimossa la parte esterna non dovrete più temere di farvi male!

Per pulire i fichi d’India basta seguire un metodo utilizzato da sempre dalle nonne, munirsi di forchetta e coltello e appoggiarsi su una superficie piana. Vediamo insieme come fare!

Come pulire i fichi d’India dalle spine

  1. Il primo passaggio da eseguire è quello di lavare il fico d’India per eliminare eventuali residui.
  2. A questo punto, lasciateli in ammollo in acqua per un’oretta, ricordandovi di girarli di tanto in tanto.

Sarà dura aspettare, ma solo in questo modo le odiate spine (che spesso ad occhio nudo non vediamo) si ammorbidiranno.

Come pulire i fichi d'India
Come pulire i fichi d’India

Come sbucciare i fichi d’India

Questa operazione potrà essere effettuata su un tagliere o anche all’interno del lavandino, così si eviterà di sporcare altri piatti o piani di lavoro.

  1. Inserite la forchetta al centro del fico d’India, posto in posizione orizzontale. In questo modo riuscirete a tenerlo fermo senza doverlo toccare direttamente.
  2. Con il coltello, eliminate le estremità.
  3. Con la punta del coltello fate un’incisione sulla pancia del fico d’India e staccate pian piano la buccia facendo pressione su entrambe le sezioni a partire dall’incisione.

Una volta puliti, si potranno mangiare come tutta la frutta oppure utilizzarli per ricette golose come la crostata con fichi d’India.

Vi siete punti con le spine? Ecco come fare

Se una spina di fico d’India è finita nel dito non dovete farvi prendere dal panico. Disinfettate la zona

Per togliere le spine che sporgono un po’ sarà sufficiente una pinzetta per le sopracciglia. Ponetevi in piena luce, avvicinatevi pian piano alla spina ed estraetela dalla parte che esce con un movimento deciso cercando di non spezzarla.

Se la spina è sottopelle, invece, dovrete procedere con un ago ben disinfettato. Provate a estrarla facendo leva sulla zona; se non riuscite, però, non insistete o rischierete di farvi male. Se vi dà fastidio, consultate il medico per la rimozione, in alternativa il corpo la espellerà da solo.

Scopri i consigli per una casetta di pan di zenzero perfetta


Tutto (ma proprio tutto) sulle pesche: ecco le ricette più buone e le proprietà!

Come tagliare e servire l’anguria?