Come pulire la zucca in modo corretto e facile, anche per coloro che non sono pratici di cucina?

La zucca è uno degli ingredienti più buoni e più versatili che la natura ci offre. Con la zucca possiamo preparare una miriade di ricette, che vanno da un semplice risotto a dei dolci particolari o al ripieno per degli ottimi ravioli, per non parlare di quiche, torte salate e tanto altro.

crema di zucca

Spesso, al supermercato, andiamo al banco frigo (quello dove ci sono anche le buste con l’insalata già lavata), e compriamo le fette di zucca già pulite, senza renderci conto che in proporzione le paghiamo di più.

Ma pulire la zucca è molto più semplice di quanto non si creda: basta solo conoscere la procedura.

Leggi anche: Risotto cremoso alla zucca con rondelle di zucchina.

Come pulire la zucca:

Il primo passaggio è quello di lavare molto bene la buccia esterna. Possiamo usare solo le mani oppure, per un risultato migliore, una spugnetta pulita (non quelle, piene di sapone, che usiamo per i piatti).

Dopo aver pulito la zucca dai residui di terra e terriccio, posiamola su un tagliere e cominciamo a tagliarla a fette con un coltello a lama lunga oppure quelli, affilatissimi, di ceramica bianca.

Cercate di tagliare le fette più sottili che potete, in modo da poter poi togliere la buccia, o la scorza, in modo più rapido.

pulire zucca

I semi della zucca sono favolosi, una volta fatti tostare in una padella antiaderente ben calda, per cui metteteli da parte.

Leggi anche: Zucca butternut e radicchio in panzanella.

Quando avrete ridotto la zucca in fette, o in spesse rondelle se si tratta di zucche del tipo butternut, non vi resterà che tagliare via la scorza con il coltello. Togliete anche i filamenti.

Riducete la zucca a cubetti e poi usatela per le vostre ricette oppure congelatela negli appositi sacchetti.

Leggi anche: Pasta alla zucca e gorgonzola.

Fonte foto: Torange

ultimo aggiornamento: 15-09-2015


Come cucinare seitan

Come servire burrata