La curiosità su ciò che sono soliti consumare i reali è sempre molta quindi oggi scopriamo cosa mangiava Lady D, la principessa più amata.

Senza dubbio la Principessa Diana è stata una delle aristocratiche più amate della storia contemporanea, rimanendo nel cuore di tutti anche dopo la sua tragica scomparsa. Icona di stile, non ha mai nascosto di soffrire di disturbi legati al cibo quindi è naturale chiedersi cosa mangiava Lady D per cercare di superarli. A rivelarlo è stato il suo ex chef Darren McGrady in diverse interviste, sfruttate poi per rendere ancor più veritiera la serie tv The Crown incentrata sulla vita dei reali inglesi.

9 ricette autunnali per la tua tavola

Lady D
Lady D

Dalla colazione alla cena, ecco il menù di Lady D

Parlare di cosa mangiava Lady D per molti è un tasto dolente, quasi una trattazione rischiosa visti i disturbi di cui soffriva. In realtà lei non ha mai fatto mistero di soffrire di bulimia, un disturbo alimentare solitamente causato da traumi emotivi che spinge le persone a consumare più cibo del necessario.

Per la principessa Diana rimettersi in carreggiata e riprendere in mano la propria vita è stata una grande sfida, ma il desiderio di essere una mamma migliore per i suoi figli nonché un esempio per loro sono stati una grande forza motrice. Dei menù giornalieri si occupava Darren McGrady, chef di Kensington Palace. La colazione di Lady D era piuttosto semplice: muesli, pompelmo e pane tostato. La donna amava molto anche i centrifugati e i frullati, rivelandosi ancora una volta un’anticipatrice di tendenze.

Prima invece era solita consumare da sola una intera scatola di Baked Beans, dei fagioli stufati molto ricchi di proteine. Questo aveva lasciato abbastanza stupito lo chef che allora non sapeva quale fosse il disturbo di cui soffriva la principessa.

Il pranzo di Lady D, un po’ come tutti i pasti, era prevalentemente composto da ingredienti vegetali. La principessa infatti difficilmente consumava carni rosse: preferiva una dieta vegetariana limitandosi a consumare di tanto in tanto del pesce. Il suo piatto preferito erano i peperoni ripieni che era solita consumare diverse volte la settimana.

Uno dei piatti preferiti della cena di Lady D invece era la zuppa di barbabietole tipica della cucina ucraina preparata con barbabietole, yogurt naturale, cipolle, brodo di pollo, latte, panna acida, sale e pepe. Leggera e salutare, era perfetta da consumare prima di coricarsi.

La principessa non amava i dolci, quindi era raro trovarli serviti sulla tavola reale. Al massimo era solita concedersi una fetta di pudding. Insomma, la dieta di Lady D è davvero molto diversa da quella della Regina Elisabetta!

ultimo aggiornamento: 29-06-2021


Locanda Lorena: il ristorante definito la “Perla del Golfo” a Portovenere

Termine minimo di conservazione e data di scadenza: facciamo chiarezza