Il Culatello di Zibello DOP è un salume a denominazione di origine protetta che si ottiene dalla coscia del maiale, ideale sia gustato al naturale che per la preparazione di numerosi piatti e ricette.

Oggi andiamo alla scoperta di uno dei prodotti più rinomati di tutto il territorio italiano. Parliamo del Culatello di Zibello DOP, un affettato gustoso e al tempo stesso delicato, che viene preparato fra novembre e febbraio a Zibello nella Bassa Parmense, una zona vicina al Po.

Ideale da gustare durante un aperitivo in compagnia di altri affettati e formaggi, è un prodotto che si presta anche per numerosi piatti e ricette. Scopriamo le caratteristiche e vediamo alcune idee per utilizzare in cucina questo meraviglioso prodotto dell’eccellenza italiana!

Culatello e prosciutto: che differenza c’è?

Sono in molti a pensare che il Culatello di Zibello somigli, o addirittura, sia la stessa cosa del prosciutto crudo. In realtà i due prodotti differiscono in tantissimi aspetti, a partire dal taglio, che nel caso del Culatello va a eliminare la cotenna, il grasso e le ossa.

Ricette di Primavera: 9 piatti per la tua tavola

Culatello di Zibello
Culatello di Zibello

Diversa è anche la salatura che, se per il prosciutto è fatta con solamente sale marino, per il culatello è a base di una miscela di sale, pepe e aglio.

Infine la stagionatura: per il prosciutto crudo è di almeno 12 mesi, periodo di tempo in cui viene lasciato in luoghi freschi e umidi, mentre invece il tempo di stagionatura del culatello non può essere mai essere inferiore ai 10 mesi.

Per quanto riguarda il sapore, infine, tendenzialmente il prosciutto crudo è più saporito, mentre il culatello tende ad avere un sapore più delicato.

Culatello di Zibello DOP: ricette

Sembrerà una banalità, ma uno dei modi migliori per gustare un prodotto di eccellenza come il Culatello di Zibello DOP è al naturale, magari accompagnato da delle fette di pane caldo o dei grissini.

Se volete dare sfogo alla fantasia e dare vita a delle ricette sfiziose con questo ingrediente, potete utilizzarlo per preparare degli ottimi primi piatti, come dei tagliolini al culatello e parmigiano. Mantecate la pasta con dell’acqua di cottura, del parmigiano e una spolverata di pepe e infine aggiungete il culatello spezzettato grossolanamente.

Un altro ottimo modo per usare questo gustoso affettato è in un risotto, abbinandolo in mantecatura con un formaggio a pasta molle o con del pecorino romano.

Se, invece, siete in cerca di un secondo piatto sfizioso e veloce, potete provare a preparare degli asparagi al burro e culatello. Lessate gli asparagi in acqua bollente salata per 15 minuti, dopodiché saltateli in una padella antiaderente con una noce di burro. Aggiungete una spolverata di formaggio grattugiato, e quando gli asparagi sono pronti avvolgetene due per volta in una fetta di Culatello di Zibello. Un piatto delizioso e facile da preparare!

Se volete conoscere altri prodotti tipici italiani, provate con i Tartufi italiani IGP! Scoprirete tante ricette gustose e raffinate!

0/5 (0 Reviews)

Clicca qui per seguire Primo Chef su Instagram
Clicca qui per seguire Primo Chef su TikTok
Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per entrare nel nostro gruppo
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram
Clicca qui per seguire Primo Chef su Twitter

Riproduzione riservata © 2022 - PC

ultimo aggiornamento: 04-09-2018


Risotto alle pere e gorgonzola: musica per il palato!

Dolce di quinoa con mirtilli e noci: buonissimo e senza glutine!