Ingredienti:
• 20 ostie
• 10 noci
• 10 nocciole tostate
• 3 cucchiai di zucchero
• 2 cucchiai di miele millefiori
• 2-3 cucchiai di panna
difficoltà: facile
persone: 4
preparazione: 10 min
cottura: 5 min

Cercando delle ricette facili e veloci siamo incappati nel cupete, un dolce tipico piemontese a base di frutta secca e miele. Ecco la ricetta!

Noci e nocciole del Piemonte, cialde di ostia e miele sono gli ingredienti tradizionali per preparare il cupete, o copete. Questo prodotto tipico piemontese vanta origini medievali, facilmente individuabili nei prodotti semplici che lo compongono, tuttavia in diverse zone meridionali della regione non ha mai smesso di essere preparato. La cupeta di mondovì e, più in generale, le copete monregalesi, sono dolci ben radicati nella tradizione locale.

Negli anni però la ricetta ha subito alcune modifiche, presenti anche nel manuale di cucina per eccellenza, Il Cucchiaio d’Argento. Qui alla ricetta vengono aggiunti zucchero e panna, ottenendo un ripieno più corposo e simile al caramello. Noi vi daremo quest’ultima ricetta, quella che a oggi viene seguita da tutte le pasticcerie della zona. La tradizione vuole che il cupete venga preparato in occasione delle feste invernali, quindi Ognissanti, Immacolata e Natale, fino a Pasqua. Ne avete di occasioni per sperimentare delle ricette tipiche del Piemonte più semplice di sempre!

La dieta depurativa per rimettersi in forma dopo le feste

Cupete
Cupete

Come preparare la ricetta del cupete

  1. Per prima cosa tritate grossolanamente al coltello la frutta secca.
  2. In un padellino dal fondo spesso scaldate lo zucchero con un goccio di acqua e fatelo caramellare a fiamma media fino a che non avrà raggiunto un color ambrato.
  3. Unite il miele e mescolate per farlo amalgamare, quindi incorporate la panna.
  4. Spegnete la fiamma e immediatamente aggiungete la frutta secca, mescolando.
  5. Distribuitela su 10 ostie quindi richiudete con le restanti 10 lasciandole raffreddare prima di servirle.

Chiaramente potete optare per la ricetta ancora più semplice sciogliendo il miele, unendo la frutta secca e poi trasferendolo all’interno delle ostie. Entrambe le ricette dolci meritano di essere provate: a voi la scelta da quale iniziare. Non lasciatevi sfuggire poi un altro dolce tipico del Piemonte, forse il più buono in assoluto: la torta di nocciole!

Conservazione

I cupete si conservano molto a lungo, fino a qualche settimana, semplicemente riponendoli in un contenitore a riparo dall’umidità come una scatola di latta.

0/5 (0 Reviews)

Riproduzione riservata © 2022 - PC

ultimo aggiornamento: 09-12-2021


Cannellini e cime di rapa saltati in padella

Frittelle di mele vegan: la ricetta della nonna è buona sempre