Ecco cos’è la dieta nordica, pro e contro del nuovo trend alimentare e tutto ciò che prevede si debba consumare.

Sempre più persone stanno scoprendo cos’è la dieta nordica, anche detta “dieta dei vichinghi”. Questo nuovo tipo di alimentazione, come si può intuire dal nome stesso, ha origine nei Paesi più a Nord, come Norvegia, Danimarca, Finlandia, Svezia e Islanda. Tuttavia, la sua risonanza sta interessando anche il resto del mondo, perché alcuni studi confermano molti benefici annessi a questo tipo di dieta. I motivi per cui è stata creata sono ben chiari. Innanzitutto, ha l’intento di proporre uno stile di alimentazione più sano e corretto, ma anche incentivare il consumo di prodotti locali e, quindi, lo sviluppo della gastronomia tipica dei Paesi di origine.

Ricette di Primavera: 9 piatti per la tua tavola

Cos'è la dieta nordica
Cos’è la dieta nordica

Come funziona la dieta nordica

La dieta nordica possiede molti benefici. Il suo scopo è quello di fornire un regime alimentare sano, che faccia bene al corpo ma anche alla mente e all’umore. Per questo motivo, si concentra sul consumo di prodotti di origine vegetale, escludendo quelli in scatola, congelati o pieni di conservanti. Lo scopo è quello di incentivare il consumo di prodotti locali – quindi a km 0 – e il rispetto verso l’ambiente.

Tra i prodotti che compaiono in questo regime alimentare ci sono frutta secca e fresca, legumi, cereali integrali e bacche. Ampio spazio viene dato anche al consumo di pesce, specialmente a quello di produzione locale, come salmone e aringa, ma anche alghe preparate in una varietà di modi. In questo senso, si ha un’assimilazione maggiore di grassi insaturi, come Omega-3 o Omega-6, a discapito di quelli saturi.

La dieta nordica fa dimagrire?

Seguendo un’alimentazione sana e con prodotti naturali e senza conservanti, come quella in questione, è molto facile perdere peso. Anche se ciò non dovesse avvenire, è certo che questo tipo di dieta apporta tanti altri benefici all’organismo. Recentemente, un team di ricercatori danesi ha condotto uno studio analizzando 200 individui: alcuni partecipanti hanno seguito la dieta nordica per 6 mesi, mentre l’altra parte ha seguito una comune dieta di controllo per lo stesso periodo. La ricerca ha confermato che le analisi condotte sugli individui che si sono relazionati con quella nordica mostravano valori migliori rispetto a quelle dell’altro tipo.

Con certezza, si è potuto affermare che la dieta nordica combatte il colesterolo, mantenendo basso il livello di trigliceridi e creando una migliore relazione con il glucosio. Seguendo questo tipo di alimentazione si può contrastare il rischio di diabete di tipo 2, l’ipertensione e le malattie cardiovascolari. Tutto ciò è possibile grazie al consumo di latticini con basso contenuto di grassi, correlato all’uso di oli vegetali, yogurt e panna acida e dolcificanti naturali, come il miele.

Volete rimettervi subito in forma? Ecco la dieta dello yogurt.

Clicca qui per seguire Primo Chef su Instagram
Clicca qui per seguire Primo Chef su TikTok
Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per entrare nel nostro gruppo
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram
Clicca qui per seguire Primo Chef su Twitter

Riproduzione riservata © 2022 - PC

ultimo aggiornamento: 17-06-2022


Cottura confit: cos’è e come si prepara

Perché il pane in cassetta sa di alcol?