Qual è la differenza tra ciliegie e amarene? Facciamo chiarezza

Ciliegie e amarene: qual è (davvero) la differenza?

Simili per forma, meno per sapore e utilizzi in cucina, ciliegie e amarene non sono lo stesso frutto. Ecco quali sono le differenze tra i due.

Con l’arrivo dell’estate compaiono nel reparto ortofrutta dei supermercati ceste e ceste di dolcissime e rosse ciliegie. Si sa, una ciliegia tira l’altra, ma sapete qual è la differenza tra ciliegie e amarene? Simili nella forma, in realtà questi due frutti non sono la stessa cosa.

Le differenze non riguardano solo il sapore, ma anche gli utilizzi in cucina. Vediamo di fare chiarezza così da muoverci con più consapevolezza nel mondo della cucina!

Ciliegie e amarene: le differenze

La prima sostanziale differenza tra ciliegie e amarene riguarda la pianta che le produce. La pianta del ciliegio ha nome scientifico Prunus avium, mentre quella delle amarene è il Prunus cerasus, anche chiamato ciliegio aspro.

Ciliegie
Fonte foto: https://pixabay.com/it/photos/ciliegia-cestino-bacca-mature-2554364/

Come si può quindi desumere già dal nome, la prima sostanziale differenza tra i due frutti è il sapore: dolci e succose le ciliegie, più aspre e dure le amarene.

In entrambi i casi si tratta di frutti tondeggianti di colore rosso. Le ciliegie però sono solitamente più grandi delle amarene e dal colore rosso intenso, mentre le amarene hanno una polpa più soda e sono di un rosso più tenue.

Si distinguono diverse varietà di ciliegie: ciliegio ferrovia, ciliegio van, mora di cazzano, ciliegio lapins e durone. Tra le varietà più note di amarene invece c’è la marasca.

In cucina, le amarene vengono utilizzate soprattutto per la preparazione di marmellate, sciroppi e liquori. Senza dubbio, quello più noto è il maraschino.

Spesso accade che le amarene vengano confuse con un altro frutto simile per forma e sapore: le visciole. Utilizzate soprattutto per la preparazione della marmellata prima e della crostata di visciole tipica della cucina romana poi, sono un’altra varietà ancora.

Tra le ricette con le ciliegie ideali per conservarne il sapore per l’inverno c’è la deliziosa marmellata di ciliegie.

Fonte foto: https://pixabay.com/it/photos/ciliegia-cestino-bacca-mature-2554364/

Aggiungi al ricettario

ultimo aggiornamento: 25-06-2019

X