Conosci le differenze fra il Grana Padano e il Parmigiano Reggiano?

Vi siete mai chiesti la differenza fra Grana Padano e Parmigiano Reggiano? Scopriamo tutte le caratteristiche in comune e le differenze fra questi due formaggi dell’eccellenza italiana.

Il Grana Padano e il Parmigiano Reggiano sono due formaggi dell’eccellenza italiana, forse tra i più conosciuti in Italia e nel mondo. La grande maggioranza degli italiani utilizza o l’uno o l’altro sulla propria tavola per creare ricette sfiziose o semplicemente per condire e mantecare primi piatti, ma c’è chi preferisce il sapore leggermente più complesso del Parmigiano e chi invece quello più burroso del Grana.

Insomma, sebbene questi due formaggi si presentino molto simili nell’aspetto e nelle caratteristiche più superficiali, hanno in realtà molte differenze. Scopriamole insieme!

Cosa (non) cambia tra Parmigiano e Grana

Prima di tutto, questi due formaggi hanno una cosa molto importante in comune: l’origine. Già, infatti entrambi risalgono a quasi mille fa, quando furono inventati dai monaci medievali nella Pianura Padana. Anche per quanto riguarda l’aspetto, i due formaggi presi in questione si somigliano e non poco: stessa geometria, stessa forma e stesso peso!

Al gusto, poi, sebbene come vedremo vi sono alcune importanti differenze, ciò che si riscontra in entrambi è la pasta con le classiche fratture a scaglie. 

Infine, esistono delle convergenze anche sul metodo di realizzazione, in particolare per ciò che riguarda il caglio: sia nel Parmigiano che nel Grana Padano, infatti, si utilizza caglio di origine animale, e in particolare quello di vitello.

Grana e Parmigiano
Grana e Parmigiano

Qual è la differenza fra Grana e Parmigiano?

Ecco, infine, alcune fondamentali differenze fra questi due formaggi!

La zona di produzione. Il Parmigiano è prodotto maggiormente in Emilia Romagna, mentre invece il Grana Padano va dall’Emilia sino a Lombardia, Piemonte, Trentino Alto Adige e Veneto.

I conservanti. Per quanto riguarda il Grana Padano, il disciplinare di produzione ammette l’uso del lisozima, mentre per il Parmigiano non si possono utilizzare conservanti alcuni.

La stagionatura. Il Gran Padano è sottoposto alla espertizzazione e successivamente viene machiato a fuoco e contrassegnato con il classico simbolo della DOP. Questo accade al nono mese di stagionatura, mentre invece per il Parmigiano questa fase si verifica al dodicesimo mese.

Il gusto. Fra tutte le differenze, questa è sicuramente la più rilevante per tutti i consumatori. Il Parmigiano Reggiano ha solitamente un gusto più complesso, erborinato, più sapido e corposo, mentre invece il Grana Padano ha un sapore più delicato, avvolgente e burroso.

Aggiungi al ricettario

ultimo aggiornamento: 21-05-2019

X