I segreti di Bruno Barbieri per una pasta perfetta: ecco come si fa!

Come si fa una pasta perfetta? Lo svela Bruno Barbieri!

Bruno Barbieri, uno degli chef più famosi d’Italia, ha svelato alcuni fondamentali trucchetti per portare a tavola la pasta perfetta.

Durante un importante evento milanese organizzato da Pasta di Sgambaro, di cui è testimonial, Bruno Barbieri si è raccontato. Ha parlato delle sue sue abitudini culinarie, delle sue piccole manie e ha svelato quali siano i più importanti accorgimenti per rendere un comune piatto di pasta qualcosa di speciale. Non serve essere uno chef – sostiene Barbieri – è sufficiente stare attenti ai dettagli, che sono pochi, ma fondamentali. Scopriamo quali!

Una pasta impeccabile richiede cura ed attenzione, proprio come qualunque altro piatto più o meno elaborato. Ma quali sono questi piccoli e preziosi segreti? Vediamo quali sono i suoi consigli per preparare un piatto di pasta ineccepibile.

I consigli di Bruno Barbieri sulla preparazione della pasta

Partiamo dalla scelta delle materie prime: la loro selezione è fondamentale. Dobbiamo essere molto attenti al tipo di prodotto con il quale condiremo il nostro primo piatto. Che siano pomodori, uova, carne o verdura di stagione, i prodotti devono tassativamente essere di buona qualità.

Se il budget è ridotto optiamo quindi per un buon pomodoro piuttosto che scegliere del pesce o altri alimenti di dubbia qualità.

Carbonara
Carbonara

Anche la pasta stessa va scelta con accortezza. La trafilata al bronzo è quella che lo chef indica come ideale per una buona riuscita del piatto, indipendentemente dal condimento che utilizzeremo.
Sul tipo di pasta invece non si sbilancia. Corta o lunga? Bisognerebbe sempre avere entrambe in casa. Ognuna, a modo suo, sa fare la sua bella figura se condita e cotta a dovere!

Un altro importantissimo aspetto da curare nei minimi dettagli è la cottura: la pasta va cotta in molta acqua e la pentola non deve essere coperta, mai.

I condimenti semplici sono il biglietto per rendere vincente un tradizionale piatto di pasta: un buon olio di oliva extra vergine, dei profumi del giardino appena colti (il basilico è sempre una certezza con la pasta) e si è già a metà dell’opera.

La pasta preferita di Bruno Barbieri

Il fricandò di pasta è un piatto a cui lo chef è particolarmente affezionato. Le origini di questa passione hanno radici nella sua infanzia, come ha raccontato lo stesso Barbieri condividendo un aneddoto della sua vita privata. Sua madre, per togliere di mezzo i fondi dei pacchi di pasta che tutti ci ritroviamo nelle dispense, aveva fatto al futuro chef e a sua sorella un mix di tipi di pasta diversi, che lui aveva trovato formidabile.

Anni dopo molti chef hanno adottato questa originale formula. L’idea fa paura, ma se eseguita con cura il risultato può davvero essere delizioso.

Aggiungi al ricettario

ultimo aggiornamento: 04-11-2019

X