È naturale chiedersi qual è (se c’è), la differenza panettone e colomba. Questi due dolci lievitati sono così simili.

Vi sarà capitato di sentir dire (o peggio ancora, dire!) che la colomba e il panettone sono la stessa cosa, solo in due forme diverse. E invece non è così perché la differenza tra panettone e colomba è stabilita anche all’interno di un decreto ministeriale. Tra i due grandi lievitati, è vero, le differenze sono poche e non così sostanziali come alcuni vogliono farci credere, tuttavia meglio chiarirle una volta per tutte.

Ricette di Primavera: 9 piatti per la tua tavola

Panettone
Panettone

Differenza tra colomba di pasqua e panettone

Cominciamo con il dire che, a scapito di leggende, il panettone nasce almeno 30 anni prima della colomba. La sua storia e le origini del nome sono ormai note a tutti. La nascita seguente della colomba invece, nasce dall’idea di uno dei maggiori produttori di panettoni in Italia, la Motta. L’allora direttore della pubblicità, Dino Villani pensò che anche la Pasqua necessitasse del suo “panettone” e così diede vita a un dolce con un impasto simile al precedente ma decorato in maniera diversa.

A tal proposito si legge sul decreto del 22 luglio 2005 del Ministero delle Attività Produttive: la denominazione «panettone» è riservata al prodotto dolciario da forno a pasta morbida, ottenuto per fermentazione naturale da pasta acida, di forma a base rotonda con crosta superiore screpolata e tagliata in modo caratteristico, di struttura soffice ad alveolatura allungata e aroma tipico di lievitazione a pasta acida.

Colomba
Colomba

Mentre per quanto riguarda la colomba: la denominazione «colomba» è riservata al prodotto dolciario da forno a pasta morbida, ottenuto per fermentazione naturale da pasta acida, di forma irregolare ovale simile alla colomba, una struttura soffice ad alveolatura allungata, con glassatura superiore e una decorazione composta da granella di zucchero e almeno il due per cento di mandorle, riferito al prodotto finito e rilevato al momento della decorazione.

Quindi è facile intuire che la differenza di impasto tra colomba e panettone e pressoché inesistente. In entrambi i casi infatti si tratta di impasto lievitato in modo naturale preparato con farina, uova, zucchero e burro. L’aspetto più evidente è la differenza di forma tra colomba e panettone: a forma di uccello la prima, di cupola la seconda. Anche l’interno riserva qualche sorpresa: nella colomba solitamente si trovano solo canditi di arancia, mentre nella panettone troviamo anche l’uvetta.

Ultima sostanziale differenza tra i due prodotti è la glassatura: sulla colomba, insieme alle mandorle, non può proprio mancare, mentre nel caso del panettone è del tutto superflua.

Per confrontare la differenza di calori tra colomba e panettone occorre procurarsi i due dolci prodotti dalla stessa azienda. Solo così il raffronto assume significato. In linea di principio possiamo dire che la colomba ha qualche caloria in più per 100 g di prodotto e sono dovute alla glassa di copertura a base di zucchero e albumi e alla presenza delle mandorle.

Clicca qui per seguire Primo Chef su Instagram
Clicca qui per seguire Primo Chef su TikTok
Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per entrare nel nostro gruppo
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram
Clicca qui per seguire Primo Chef su Twitter

Riproduzione riservata © 2022 - PC

Pasqua

ultimo aggiornamento: 21-01-2022


Talento e gusto si incontrano nelle 10 donne chef stellate e italiane

Zuccheri: tutte le tipologie in commercio e gli utilizzi