Quali sono gli effetti della Coca Cola sul nostro organismo? Scopriamo, una volta per tutte, se fa male oppure no.

Per qualche strano motivo, se il dottore ci dice di smettere di bere o di mangiare un certo alimento tendiamo a porre una certa resistenza. Al contrario, se è un calciatore di successo come Cristiano Ronaldo a dire “non bevete Coca Cola” siamo più propensi a fidarci. Di base, infatti, come ci insegna l’economia cognitiva, l’essere umano non è così razionale come crediamo. Per questo è normale interrogarsi e, se anche voi vi siete ritrovati a chiedervi se la Coca Cola fa male e quali sono i suoi effetti sul nostro organismo, ne avete ogni diritto.

Innanzitutto, se una bevanda è autorizzata per la vendita nel nostro Paese, è ragionevole dire che non fa male in termini assoluti. Se anche voi siete incappati in articoli dai titoli allarmisti sugli effetti della Coca Cola, cerchiamo di capirci di più.

Gli effetti della Coca Cola

Bisogna sempre sottolineare che la ricetta completa e gli ingredienti della Coca Cola rimangono segreti. I detrattori di questa bevanda, però, si scagliano contro caffeina, zucchero e acido fosforico, notoriamente presenti al suo interno. Secondo il farmacista Niraj Naik, diventato virale nel 2015 con un articolo sul suo blog, ad esempio, gli effetti sarebbero devastanti. Ma è proprio così?

10 ricette DETOX per rimetterti in forma

due bicchieri di Coca Cola con ghiaccio
due bicchieri di Coca Cola con ghiaccio

In realtà infografiche allarmiste come le sue girano dal 2010 (o forse anche da prima) e, se è certamente vero che non bisogna eccedere con il consumo di questa bevanda, non dobbiamo nemmeno lasciarci prendere dal panico e fare affidamento su informazioni incomplete e titoli gonfiati. Vediamo quindi di fare un po’ di debunking a partire da quel famoso articolo che tutti, prima o poi, abbiamo incontrato lungo il nostro percorso.

Zucchero e acido fosforico

Secondo Naik, nei primi dieci minuti assumiamo 35 grammi di zucchero, che corrisponderebbero a 10 cucchiaini e l’unica cosa che ci impedirebbe di vomitare è l’acido fosforico che ne modifica il sapore. Secondo lui, poi, questa dose sarebbe ben oltre il fabbisogno giornaliero.

In realtà non è così: 10 cucchiaini non sono una quantità di zucchero sufficiente a indurre il vomito, e nemmeno la nausea. Poi, 35 grammi non corrispondono a 10 cucchiaini ma a 7. Infine, il fabbisogno giornaliero di zucchero per un uomo adulto è di circa 72 grammi di zucchero.

Caffeina

Sempre secondo la bufala, a 40 minuti dall’assunzione della bevanda l’organismo ha assorbito tutta la caffeina e nell’arco di 5 minuti inizierebbe la produzione di dopamina, un neurotrasmettitore noto soprattutto per il suo ruolo legato al piacere. Nel suo esposto il Naik fa anche la pericolosa associazione con l’eroina.

Tuttavia, bisogna dire che in una lattina di Coca Cola sono presenti 35 milligrammi di caffeina, che è persino meno della metà di quanto ne troviamo in un espresso.

La Coca Cola fa male?

In conclusione, se proprio volete togliervi il dubbio, vi consigliamo di consultare il vostro medico e sentire il suo parere in proposito. Nel frattempo, vi ricordiamo che la strada migliore è la moderazione, come per tutte le cose.

Soprattutto per i più giovani, la Coca Cola va concessa ma senza eccedere.

Vi lasciamo anche qualche consiglio per riciclare in modo alternativo le lattine Coca Cola.


Quali sono i piatti tipici svizzeri da non perdere? Dalla fonduta al rosti passando per qualche prodotto tipico!

Andiamo alla scoperta dei cereali senza glutine!