Enrico Bartolini sarà responsabile della creazione del menu per la Cena di Gala in occasione della Prima del Teatro alla Scala.

Enrico Bartolini tornerà a ideare il menu per la Cena di Gala che si terrà il 7 dicembre presso la Società del Giardino, concludendo la Prima che inaugurerà la stagione scaligera 2023. Come già accaduto nel 2019, il celebre chef è stato scelto da Caffè Scala per curare questa cena, considerata l’evento più prestigioso dell’anno a Milano, tradizionalmente organizzata in concomitanza con Sant’Ambrogio.

Enrico Bartolini
Enrico Bartolini

10 ricette detox per tornare in forma

L’onore a chef Enrico Bartolini

Quest’anno, il debutto della stagione teatrale vedrà in scena “Don Carlo” di Giuseppe Verdi, presso il rinomato teatro meneghino noto come “il tempio dell’opera” per gli amanti della musica da tutto il mondo.

In omaggio al grande compositore, chef Bartolini, già insignito di tredici stelle Michelin, ha creato un menu che rivisita in chiave moderna i sapori delle terre verdiane, reinterpretando antiche ricette e ingredienti locali con la raffinata creatività che contraddistingue la sua cucina contemporanea.

Sono onorato di essere stato nuovamente coinvolto da Salvatore Quartulli, anima di Caffè Scala, in un evento così prestigioso – ha commentato Enrico Bartolini –. Con Davide Boglioli, Executive Chef del nostro ristorante tre stelle al Mudec, abbiamo studiato un menu che potesse raccontare la grande tradizione gastronomica italiana attraverso la tipicità di una terra generosa come l’Emilia e alcuni tra i piatti più amati da Verdi. Il tutto con il prezioso contributo di Edoardo Montagni, il nostro Chef per gli eventi, e Federico Pignatelli, Event Manager, che insieme a Davide e a me ‘confezionerà’ questa speciale esperienza in uno scenografico allestimento che evocherà l’atmosfera della Spagna alla metà del Cinquecento”

Il menù dell’evento

Curiosi di sapere cosa si gusterà in questa serata? Partiamo subito dall’antipasto, che celebra la genuina tradizione emiliana: parmigiano, pepe e puntarelle, panada emiliana e tartufo, focaccia al rosmarino con spalla di San Secondo.

La prima portata sarà il risotto, preparato per l’occasione con porcini, anice e amarene, in omaggio non solo alla cultura milanese ma anche a Giuseppina Strepponi, celebre soprano e seconda moglie del Maestro Verdi, originaria di Lodi, appassionata di questo piatto.

La seconda portata sarà un piatto “classico” che avrebbe apprezzato il Maestro, noto estimatore delle carni bianche e della mostarda: faraona, mostarda e cime di rapa.

Per concludere in dolcezza, la Corona Don Carlo, con mele, spezie e grano saraceno.

A corredo di questi piatti, saranno servite le sofisticate bollicine Franciacorta firmati Bellavista, inclusi il Brut Teatro alla Scala 2019, l’Alma Grande Cuvèe Brut, il Petra Toscana Rosso Igt 2020, il Nectar Demi-sec e il Distillato di vino Arzente.

Leggi anche
Tutto su Enrico Bartolini e le sue 13 stelle Michelin (più 1)

Riproduzione riservata © 2024 - PC

ultimo aggiornamento: 04-12-2023


Antonella Clerici racconta il suo Natale

Alla Palazzina di Caccia di Stupinigi, il Natale è Reale