Talento, determinazione ed esperienza sono le parole che meglio descrivono Enrico Bartolini, lo chef 8 stelle Michelin.

Sono davvero in pochi coloro che in Italia possono vantare 8 stelle Michelin e tra questi c’è Enrico Bartolini. Soprannominato non a caso “figlio delle stelle”, sebbene sia uno degli chef più importanti a livello nazionale, tende sempre a rimanere nell’ombra. Difficile vederlo presenziare a eventi pubblici e, se da un lato questo è dettato sicuramente dal suo carattere, dall’altro anche la mole di lavoro a cui lo obbligano i suoi vari ristoranti gioca un ruolo chiave. Vediamo di conoscere meglio questo chef toscano.

Chi è Enrico Bartolini?

Classe 1979 (la data di nascita precisa non è nota), Enrico è nato a Castelmartini in provincia di Pistoia. Aveva solo 19 anni quando comincia a lavorare nelle cucine del ristorante dello zio e da allora non si è più fermato.

10 ricette DETOX per rimetterti in forma

Enrico Bartolini
Enrico Bartolini con il suo team. Fonte foto: https://www.instagram.com/chef_enricobartolini/

Colleziona molte esperienze all’estero, a Londra, Parigi e Berlino, ma è in Italia che viene consacrato come uno degli chef più promettenti del panorama nazionale. Nel 2009 apre in Oltrepo Pavese il ristorante Le Robinie che gli vale la sua prima Stella Michelin.

Trascorso qualche anno, si trasferisce a Cavenago in quello che è stato definito l’autogrill più goloso del mondo dato che si affacciava direttamente sull’autostrada. Ma non è stata certo la location poco chic a fermarlo: in meno di un anno ottiene la seconda Stella Michelin della sua carriera.

Sempre più consapevole del suo talento, nel 2016 apre il ristorante che porta il suo nome al terzo piano del Mudec di Milano. Quasi contemporaneamente inaugura Casual Ristorante a Bergamo alta e Glam al Palazzo Venart di Venezia, rispettivamente una e due stelle Michelin sempre nel 2019.

L’elenco dei locali che ha in gestione però non finisce qui. Impossibile non citare L’Andana di Castiglione della Pescaia in Maremma (“ereditato” da Alain Ducasse) e i ristoranti di Hong Kong, Dubai e Abu Dhabi dove propone una cucina tipicamente italiana.

4 curiosità su Enrico Bartolini

– Dando un’occhiata al suo profilo Instagram, tra i vari scatti “lavorativi” compaiono le immagini dei suoi tre bellissimi figli ma nessuno di un’eventuale compagna. La vita privata di Enrico Bartolini è quindi celata da un alone di mistero!

– È uno dei pochi chef a non aver calcato le orme dei grandi maestri della cucina italiana come Marchesi, Bottura o Romito. Possiamo dire che si è fatto da solo, prendendo dai grandi chef con cui si è trovato a lavorare nel corso degli anni tutto ciò che gli potevano dare (come Alajmo).

– È un grande tifoso del Milan e di definisce il “Pirlo dei fornelli”.

– Nel 2021 è ospite delle cucine di MasterChef Italia 10.

Fonte foto: https://www.instagram.com/chef_enricobartolini/


Riccardo Canella, da Padova a Copenaghen (e ritorno?)

Anna Majani e la meravigliosa storia del suo cioccolato