Ingredienti:
• 200 g di farina00
• 2 uova
• 100 g di zucchero
• 50 g di olio di semi + altro per ungere
• 4 g di lievito per dolci
• 1 limone
difficoltà: facile
persone: 4
preparazione: 5 min
cottura: 10 min

Questo dolce, tipico delle regioni dell’Italia centrale, è una sorta di cialda croccante che può essere servita da sola o con la marmellata: stiamo parlando delle ferratelle.

Prima di scatenare polemiche occorre precisare che le ferratelle, pur essendo un dolce tipico dell’Abruzzo, si sono poi diffuse nelle regioni confinanti, come Lazio e Molise, assumendo nomi diversi. Ferratella in Abruzzo e nel Lazio, cancelle in Molise, neola a Teramo e pizzella nell’area di Chieti: molti nomi per indicare una cialda di biscotto cotta tra due piastre roventi caratterizzate da diversi disegni, simili per l’appunto, a una cancellata.

La variante del dolce composta da due cialde sovrapposte viene chiamata coperchiola. Servite da sole o arrotolate in abbinamento a marmellata d’uva, le ferratelle vengono spesso chiamate anche il dolce degli sposi. L’apposita piastra infatti recava incise al centro le iniziali della futura sposa e veniva portata in dote.

Feste in tavola! Piatti facili, sfiziosi e originali!

Ferratelle
Ferratelle

Come preparare la ricetta delle ferratelle abruzzesi

  1. Mettete in una ciotola le uova con lo zucchero e la scorza di limone. Montate con le fruste elettriche il composto finché non sarà chiaro e spumoso. Ci vorranno circa 2 minuti.
  2. Unite quindi l’olio a filo e infine la farina e il lievito, poco per volta e sempre mescolando. Abbassate la velocità delle fruste per evitare che la farina fuoriesca, oppure mescolatela inizialmente a mano. Dovrete ottenere una consistenza simile alla crema pasticciera.
  3. Spennellate l’apposita piastra con olio, quindi arroventatela sul fuoco da entrambi i lati. Adagiate al centro un cucchiaio di impasto e chiudete, cuocendo per circa un minuto per lato.
  4. Una volta che le ferratelle sono pronte, staccatele delicatamente dalla piastra e fatele raffreddare. A piacere potete arrotolarle a formare un cono o un cannoncino e farcirle con crema pasticcera o crema al cioccolato.

Alcune versioni della ferratella prevedono che venga aromatizzata con l’anice anziché con la scorza del limone.

0/5 (0 Reviews)

Clicca qui per seguire Primo Chef su Instagram
Clicca qui per seguire Primo Chef su TikTok
Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per entrare nel nostro gruppo
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram
Clicca qui per seguire Primo Chef su Twitter

Riproduzione riservata © 2022 - PC

ultimo aggiornamento: 30-06-2019


Ventagli di melanzane alla caprese: il contorno più succulento di sempre!

Facciamo un salto nella cucina romana con la Crostata di Visciole