Il bollito e la tipica pearà sono i protagonisti assoluti dell’autunno in provincia di Verona, dove una grande rassegna gastronomica li celebra.

Solo qualche giornata non basta per omaggiare le tradizioni culinarie, i piatti più gustosi e le specialità di un intero territorio. E’ per questo che un comune della Bassa Veronese ha deciso di dedicare un intero mese, quello di novembre, alla grande manifestazione annuale allestita in onore del bollito e della pearà. Stiamo parlando della Fiera del Bollito di Isola della Scala: scopriamo insieme tutti i dettagli dell’edizione 2023.

Fiera del Bollito 2023: dove e quando si terrà la sagra

bollito carne

A circa 20 km a sud di Verona, la cittadina di Isola della Scala ospiterà anche quest’anno la manifestazione gastronomica incentrata sui sapori dell’autunno. Con poco più di 11.000 abitanti, il centro abitato è un vivace promotore della cultura e degli usi del suo territorio, quello della provincia veronese, caratterizzato da prelibate preparazioni della carne e del riso. Il paese, in particolare, accoglierà tutti i visitatori della sagra nel quartiere fieristico, un ampio spazio allestito con banchetti, ristoranti, baretti e palchi per concentrare tutte le attività al meglio.

Come pesare la pasta
e il riso senza bilancia?

Si parte giovedì 9 novembre, e si proseguirà con giornate all’insegna di cibo e divertimento per quasi tutto il mese, fino a domenica 26 novembre. Per i giorni feriali, l’orario di apertura della fiera andrà dalle 11.00 alle 14.30 e poi dalle 18.30 alle 22.30, mentre il sabato si chiuderà un attimo più tardi, alle 23.00. Di domenica, invece, si farà orario continuato, dalle 11.00 alle 22.00.

Il programma della Fiera del Bollito

L’Ente Fiera di Isola della Scala ha preparato per questa 21esima edizione un calendario ricco di eventi. Cuore dell’intera manifestazione saranno i punti di ristoro, dove sarà possibile gustare risotto all’isolana, tortelli di zucca, maccheroncini con anatra, baccalà con polenta, cotechino, e soprattutto, il piatto protagonista della Fiera, il tipico bollito con pearà, particolare accompagnamento a base di pane raffermo simbolo dell’autunno veronese. Per evitare code e attese, quest’anno è disponibile un’app dalla quale prenotarsi in anticipo e ordinare già i propri piatti.

Leggi anche
I sapori dell’autunno veronese in tavola con la Fiera del Bollito 2023

Tantissimi saranno poi gli espositori e i punti vendita allestiti per mettere in mostra e far conoscere le eccellenze della zona, su tutte il riso e, ovviamente, la carne. A questo proposito, interessante è il Campionato Italiano Macelleria Under 35, che vedrà sfidarsi in un grande showcooking alcuni giovani associati a Federcarni. Al di fuori delle competizioni, tre saranno le macellerie al centro della Fiera del Bollito: Macellologo, Amato e Miglioranza, portatori di qualità e tradizione.

Infine, a fare da cornice all’esperienza culinaria, sono in programma tantissimi spettacoli musicali e di intrattenimento, per i grandi come per i più piccini. Su tutti, citiamo “RivaDeAndrè”, lo show di Federico Buffa dedicato ai due colossi del calcio e della musica nel titolo (15 novembre), il momento comico di Leonardo Manera, noto volto di Zelig (16 novembre), e ancora, il concerto di Ruggero dei Timidi (21 novembre) e quello del rocker Omar Pedrini (23 novembre).

Riproduzione riservata © 2024 - PC

ultimo aggiornamento: 09-11-2023


Serpenti nella pizza: niente paura è la nuova proposta di Pizza Hut

Il traguardo che emoziona Antonino Cannavacciuolo: “Il mio cuore si riempie”

I commenti dei nostri lettori

Lascia un commento

0 Commenti
Feedback in Linea
Visualizza tutti i commenti