Friggere (quasi) senza olio è possibile grazie alla friggitrice ad aria. Ecco come funziona questo elettrodomestico e qualche consiglio per l’acquisto.

Il detto recita che fritta è buona anche una suola di scarpa e non è difficile capirne il motivo. Grandi e piccini vanno matti per questo metodo di cottura che permette di ottenere cibi croccanti fuori e morbidi dentro. La frittura, però, come sappiamo tutti, non è molto salutare e sebbene alcuni affermino che una volta alla settimana aiuti a mantenere le funzionalità del fegato, optare per una friggitrice ad aria potrebbe essere una soluzione più definitiva.

Se amate i cibi fritti ma siete attenti alla linea, oppure non volete utilizzare tonnellate di olio e appestare con la puzza di fritto tutta la casa, questo piccolo innovativo elettrodomestico potrebbe fare al caso vostro.

Friggitrice ad aria
Friggitrice ad aria

Cos’è la friggitrice ad aria e come funziona?

La friggitrice ad aria è un piccolo elettrodomestico che negli ultimi anni sta riscuotendo un discreto successo. Nota anche come friggitrice senza olio, permette di ottenere, utilizzando un solo cucchiaio di olio per ogni cottura, la stessa croccantezza dei cibi fritti per immersione.

Questo avviene sfruttando il calore dell’aria all’interno (che può raggiungere i 200°C) e, circolando tra i cibi, li cuoce in modo uniforme creando un piacevole strato croccante.

La friggitrice ad aria può quindi essere paragonata a un forno ventilato con la sola differenza che durante la cottura i cibi non si seccano. Le versioni più moderne permettono di cucinare non solo le classiche patatine fritte, ma anche crocchette, carne, pesce, panzerotti e molto altro. Alcuni modelli addirittura possono cuocere torte e biscotti!

Per massimizzare la cottura salutistica della friggitrice senza olio si consiglia di utilizzare prodotti freschi e non prefritti. Solo così infatti andrete a impiegare effettivamente un solo cucchiaio di olio che non andrà ad aggiungersi a quello utilizzato nella fase precedente al confezionamento.

Patatine nella friggitrice ad aria
Patatine nella friggitrice ad aria

Come scegliere la friggitrice ad aria?

In commercio esistono davvero moltissimi modelli che vanno dai 70 ai 400 euro. Ovviamente, salendo con il prezzo aumentano anche le prestazioni della friggitrice, ma in linea di massima gli aspetti a cui dovreste prestare attenzione prima di acquistarla sono i seguenti:

  • Temperatura dell’aria: all’interno deve raggiungere almeno i 200°C;
  • Capacità: si misura in litri. Un litro è sufficiente per una famiglia di 2 persone;
  • Consumo: questi elettrodomestici consumano molto, tenetelo presente al momento dell’acquisto;
  • Timer: utile per controllare la cottura e non rischiare di bruciare i cibi;
  • Regolazione della temperatura: meglio optare per una friggitrice con temperatura regolabile così da aggiustarla in base alle esigenze;
  • Ricettario: utilissimo per sfruttare appieno le potenzialità, soprattutto dei modelli più avanzati.

Insomma, la friggitrice senza olio è un ottimo elettrodomestico, soprattutto per coloro che amano i cibi fritti ma tendono a evitarli per problemi di salute. Nel frattempo, però, potete provare le patatine al forno: rimarrete stupiti dalla loro bontà!

Mai più dieta punitiva! Scarica QUI il ricettario light di Primo Chef.

Scopri cosa devi fare se sei venuto a contatto con persone positive al Covid 19

TAG:
consigli alimentari

ultimo aggiornamento: 31-08-2020


Alchechengi: proprietà, ricette e benefici della bacca commestibile

Filippo La Mantia chiude il ristorante milanese: ecco quando (e cosa aspettarci in futuro)