Ingredienti:
• 250 ml di latte fresco intero
• 250 g di panna fresca
• 130 g di zucchero
• 1 bacca di vaniglia
difficoltà: facile
persone: 4
preparazione: 15 min
cottura: 5 min

Il gelato alla vaniglia è una base classica e intramontabile. La scelta giusta per immergersi in un gusto dolce e al contempo delicato.

Preparare un buon gelato alla vaniglia è molto più semplice di quanto si pensi. Questa ricetta base è infatti realizzabile con pochi ingredienti di facile lavorazione. Basta quindi davvero poco per poter ottenere un gelato alla vaniglia fatto in casa che sia in grado di conquistare tutti e di addolcire qualsiasi momento della giornata.

Ricordatevi di abbinarlo a frutta fresco, dolci speziati e golosi come lo strudel, ma il meglio rimane gustarlo da solo!

10 ricette per arrivare pronti alla prova costume

gelato alla vaniglia
gelato alla vaniglia

Preparazione della ricetta del gelato alla vaniglia

  1. Iniziate incidendo la bacca di vaniglia in modo che possa rilasciare la sua essenza.
  2. Prendete un pentolino e versatevi il latte mettendolo sul fuoco e scaldandolo.
  3. Aggiungete la vaniglia e spegnete il fuoco poco prima del bollore.
  4. Lasciare tutto in infusione per almeno un’ora.
  5. Trascorso il tempo, filtrare il latte ed eliminate la bacca di vaniglia.
  6. Versate il liquido in una ciotola e unitelo allo zucchero mescolando con cura con un cucchiaio.
  7. Usate il frullatore a immersione per qualche secondo e trasferite il tutto in una ciotola coperta con della pellicola trasparente, riponendola in frigo per un paio d’ore.
  8. Una volta passato il tempo, riprendete la ciotola e versate il suo contenuto nella gelatiera.
  9. Aggiungere anche la panna e azionate la macchina facendola andare per mezz’ora.
  10. Trascorso il tempo, il gelato alla vaniglia con gelatiera è pronto per essere gustato.

Come realizzare il gelato alla vaniglia senza gelatiera

Se non si ha la gelatiera è comunque possibile realizzare un buon gelato alla vaniglia.
Per farlo basta seguire la ricetta fino al punto 6.

Una volta estratto dal frigo, il gelato alla vaniglia senza uova dovrà essere trasferito in freezer per altre 2 ore, avendo però cura di mescolarlo ogni mezz’ora. Per un effetto più cremoso è possibile aggiungere 2 g di agar agar o 2 g di farina di carrube al latte prima di cuocerlo. Si tratta in entrambi i casi di addensanti che impediranno al gelato di ghiacciarsi.

La variante del gelato alla vaniglia con le uova

Per un gelato alla vaniglia cremoso come quello della gelateria, è possibile aggiungere le uova.
Per la ricetta sopra descritta basteranno 3 tuorli. Questi andranno sbattuti con lo zucchero e aggiunti al latte subito dopo la sua cottura. Per il resto, la ricetta procederà come da indicazioni e, più precisamente, ripartendo dal punto 7.

Conservazione

Il gelato si mantiene in frigorifero per almeno 1 settimana. Ciò che conta è controllare di tanto in tanto che non ghiacci. Trascorso il tempo il sapore andrà diminuendo sempre di più.

Se questa ricetta vi è piaciuta, provate anche quella del gelato al puffo!

0/5 (0 Reviews)

Clicca qui per seguire Primo Chef su Instagram
Clicca qui per seguire Primo Chef su TikTok
Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per entrare nel nostro gruppo
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram
Clicca qui per seguire Primo Chef su Twitter

Riproduzione riservata © 2022 - PC

Ricette estive

ultimo aggiornamento: 08-07-2022


Anche i cinesi preparano i pancake. Sono salati e si chiamano Cong You Bing

Frullato di melone, fresco e goloso!