Ingredienti:
• 600 g di polpa di anguria
• 250 di yogurt greco
• 2 kiwi
difficoltà: facile
persone: 8
preparazione: 30 min
cottura: 00 min

La ricetta del ghiacciolo all’anguria non potrà che lasciarvi a bocca aperta: uno stecco scenografico a base di frutto tutto da scoprire. Prepariamolo insieme.

Inutile negare, d’estate si è sempre alla ricerca di ricette facili e veloci. Per questo motivo oggi vi spieghiamo come fare il ghiacciolo all’anguria fresco un dolce freddo e perfetto per chi cerca ricette per bambini e utili per far consumare a loro la frutta in modo alternativo.

L’ingrediente protagonista è ovviamente l’anguria, a cui non si aggiunge lo zucchero o altri dolcificanti. Si aggiungono poi lo yogurt greco e il kiwi per gli ultimi strati che servono per ricordare la buccia, ma anche per arricchire questo dolce leggero con altri ingredienti sani e genuini. Ecco la ricetta!

10 ricette per tenersi in forma

Ghiacciolo all'anguria
Ghiacciolo all’anguria

Preparazione del ghiacciolo all’anguria

  1. Per preparare il vostro ghiacciolo all’anguria velocissimo iniziate tagliando la polpa dell’anguria a pezzi. Frullatela e se non riuscite a togliere tutti i semi non preoccupatevi, contribuiranno a rendere i vostri ghiaccioli ancora più realistici e scenografici.
  2. Prendete i vostri stampini per ghiaccioli e riempiteli con la purea di anguria cercando di lasciare vuoti gli ultimi 2-3 cm dal bordo. Mettete in freezer a riposare almeno per 2-3 ore.
  3. Trascorso questo tempo prendete gli stampini e fate uno ulteriore strato con lo yogurt così da simulare la parte bianca della buccia dell’anguria, avendo cura di lasciare un po’ di spazio anche per la parte verde. Mettete in freezer per circa 60 minuti.
  4. Prendete i kiwi, sbucciateli e tagliateli a pezzetti, frullate anche questi e distribuite la purea negli stampini così da realizzare anche l’ultimo strato che ricorda la buccia. Mettete in freezer per 2 ore prima di servire.

Conservazione

I ghiaccioli all’anguria possono essere conservati in congelatore anche per 2-3 settimane.

Perché non provate anche i ghiaccioli al limone?

0/5 (0 Reviews)

Clicca qui per seguire Primo Chef su Instagram
Clicca qui per seguire Primo Chef su TikTok
Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per entrare nel nostro gruppo
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram
Clicca qui per seguire Primo Chef su Twitter

Riproduzione riservata © 2022 - PC

ultimo aggiornamento: 27-08-2022


Mai sentito parlare della pasta frolla viennese?

Scopriamo un piatto della cucina piemontese: il coniglio al civet