Ingredienti e ricetta per preparare gli gnummareddi uno dei piatti simbolo della cucina di alcune regioni del Sud Italia!

Gli gnummareddi sono dei particolari involtini realizzati prevalentemente con interiora di agnello o capretto che vengono poi avvolti nel budello. Questo particolare piatto è preparato in numerosissime varianti. E’ possibile, infatti, trovarlo non solo nella cucina lucana, ma anche in quella abruzzese, calabrese e molisana, non si sa però quale sia il luogo preciso di origine. Cambiando la città o paese d’origine cambia anche il nome con cui viene chiamato questo piatto. Il nome ha origine dall’antico gnomerru ovvero “gomitoletto”, ed è da qui che deriva il nome del prodotto. Di seguito vi proponiamo la versione lucana. Vediamo subito tutti i passaggi della preparazione.

Ingredienti per la ricetta dei gnummareddi (per 4 persone)

  • 400 g di animelle e intestini
  • carne di agnello o capretto
  • lardo q.b.
  • aglio q.b.
  • peperoncino q.b.
  • prezzemolo q.b.
  • 1 cipolla tritata
  • alloro q.b.
  • vino rosso q.b.

DIFFICOLTA’: 1 | TEMPO DI COTTURA: 15′ | TEMPO DI PREPARAZIONE: 50′ + il tempo di riposo

Ricette di Primavera: 9 piatti per la tua tavola

Gnummareddi
FONTE FOTO: https://it.wikipedia.org/wiki/File:Porzione_gnummareddi.jpg

Preparazione: come fare i gnummareddi

Per prima cosa sciacquate accuratamente le interiora poi mettetele in ammollo in una ciotola di acqua e sale e lasciate riposare per 12 ore. Successivamente scolate le interiora e asciugatele bene con carta da cucina. Pulite accuratamente anche le budelline e tagliate a pezzetti il resto delle interiora.

Tagliate le budelline a pezzi di 20 cm circa, distribuitevi sopra le interiora, un pezzettino di aglio, avvolgete con una fettina di lardo, spolverate con un po’ di prezzemolo e un po’ di peperoncino. Arrotolate e avvolgete con le budelline.

Fate arrostire gli involtini in padella con un filo d’olio di oliva l’alloro e la cipolla tritata. Sfumate con il vino rosso, lasciate evaporare l’alcol e servite su crostini di pane croccante o accompagnate con formaggi, cipolle o peperoni stufati come vuole la tradizione.

Un’altra ricetta tipica da provare è quella delle orecchiette di Matera.

FONTE FOTO: https://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/3/39/Porzione_gnummareddi.jpg

0/5 (0 Reviews)

Clicca qui per seguire Primo Chef su Instagram
Clicca qui per seguire Primo Chef su TikTok
Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per entrare nel nostro gruppo
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram
Clicca qui per seguire Primo Chef su Twitter

Riproduzione riservata © 2022 - PC

ultimo aggiornamento: 26-10-2018


Hamburger di carote vegan: perfetti per gli amanti delle verdure

Risotto alla cipolla caramellata: primo piatto sfizioso