Graffe bimby: la ricetta con patate del dolce tipico di Carnevale

Come fare le graffe napoletane con il Bimby? Prepariamole insieme!

Ingredienti:
• 250 g di patate lessate
• 250 g di farina 00
• 35 g di zucchero
• 20 g di burro
• 2 uova
• 150 ml di acqua
• 12 g di lievito di birra
• 1 cucchiaino di scorza di limone
• 1 pizzico di sale
• olio di semi per friggere q.b.
difficoltà: facile
persone: 6
preparazione: 10 min
cottura: 20 min

Golosissime e soffici ciambelle fritte tipiche del periodo di Carnevale: ecco come preparare le graffe con il Bimby, una vera bontà!

Oggi vi proponiamo la ricetta delle graffe con Bimby, la versione veloce del tipico dolce del carnevale napoletano. L’impasto base è realizzato con farina, zucchero, patate, lievito, uova, acqua e scorza di limone. Dopo aver lavorato l’impasto fino ad ottenere la classica forma a ciambella non dovete fare altro che friggere i dolcetti.

Da tempo ormai le graffe sono diffuse in tutta Italia e vengono chiamate in modo diverso a seconda della zona in cui ci si trova. Ecco la ricetta!

Graffe bimby
Graffe bimby

Preparazione delle graffe con patate con Bimby

Sbucciate le patate, tagliatele a pezzi e mettetele nel boccale del Bimby. Frullate per 10 secondi a velocità 7. Sciogliete il lievito nell’acqua, poi versate il liquido nel boccale, aggiungete la scorza del limone e lo zucchero poi azionate per 2 minuti a velocità spiga. Successivamente aggiungete le uova, il burro, lo zucchero, la farina e il sale. Lavorate per 30 secondi a velocità 6 poi 2 minuti a velocità spiga.

Dopo aver ottenuto un bel impasto compatto dividetelo in parti uguali del peso di circa 60 grammi ciascuna. Modellatele con le mani per ottenere la forma tradizionale delle graffe che ricordano le ciambelline bucate al centro. Schiacciatele leggermente allargando il foro centrale.

Adagiate le ciambelle su di una teglia foderata con carta da forno, coprite con la pellicola e fate riposare per un’ora all’interno del forno spento ma con luce accesa. Trascorso il tempo di lievitazione versate l’olio in una padella capiente, mettete sul fuoco, scaldatelo bene e friggete le graffe una o due alla volta per non abbassare la temperatura dell’olio e avendo cura di rigirarle per dorarle da entrambi i lati.

Sollevatele con una schiumarola, sgocciolatele dall’olio e asciugatele su di un foglio foderato con carta da cucina. Spolverate con un po’ di zucchero e servitele ben calde.

In alternativa, vi consigliamo di provare il migliaccio napoletano.

Aggiungi al ricettario

ultimo aggiornamento: 02-03-2019

X