Ingredienti:
• 300 g di patate
• 400 g di farina di riso circa
• 3 uova
• 4 cucchiai di limoncello
• 3 cucchiai di zucchero
• 50 gr di burro
• 1 scorza grattugiata di un limone
• 10 g di lievito di birra fresco
• zucchero semolato per decorare q.b.
• olio di semi per la frittura q.b.
difficoltà: facile
persone: 4
preparazione: 20 min
cottura: 15 min

Prepariamo le graffe senza glutine, una dolce delizia senza tempo da preparare a Carnevale o quando ne avete voglia.

La ricetta di oggi è quella delle graffe senza glutine, e vi assicuriamo che seguendo passo passo questo semplice procedimento otterrete delle vere graffe soffici senza glutine da leccarsi i baffi. Infatti, è possibile preparare nella comodità della propria cucina anche le graffe per celiaci, dolci veloci da aggiungere alla lista delle proprie ricette sfiziose preferite, per quei momenti in cui si necessita davvero di un cibo goloso e soddisfacente.

Per una colazione carica di energia e perfetta nel periodo di Carnevale, o addirittura per uno spuntino notturno. Potrete abbinarlo anche alla crema pasticciera, o ad una spalmabile alle nocciole. O perché non mordicchiarle mentre si sorseggia un bicchierino di limoncello? Le graffe napoletane senza glutine vi sorprenderanno.

Vi assicuriamo che questi dolci di Carnevale saranno una vera squisitezza anche per chi non ha particolare problemi alimentari. Per una variante altrettanto sfiziosa, si possono fare anche le graffe senza glutine al forno evitando la frittura. Vedremo come procedere durante la preparazione.

10 ricette per arrivare pronti alla prova costume

Graffe senza glutine
Graffe senza glutine

Preparazione delle graffe senza glutine

  1. Cucinate le patate in abbondante acqua calda fino a che non saranno cotte.
  2. Ancora calde, sbucciatele, spellatele e passatele nello schiacciapatate.
  3. Disponete la farina di riso a fontanella su di tavolo da lavoro e aggiungete le uova, lo zucchero, il burro a temperatura ambiente, le patate schiacciate e infine il lievito di birra.
  4. Lavorate con l’aiuto di una forchetta e aggiungete il limoncello e la scorza di limone grattugiata. In fine, impastate con le mani fino ad ottenere un impasto morbido e liscio.
  5. Stendete ora con il matterello la pasta dello spessore di 1 cm circa.
  6. Con un coppa pasta tondo tagliate la pasta in dischetti. Tagliate con un coppa pasta più piccolo, il centro di ogni dischetto, per ottenere delle ciambelle.
  7. Deponete le ciambelle su di una teglia infarinata di farina di riso, e lasciate lievitare per due ore, coperte, in luogo caldo.
  8. Passato il tempo di lievitazione, fate scaldare l’olio di semi in una padella. È il momento di friggere.
  9. Passate una o due ciambelle nell’olio, appena si dorano giratele, e fate cucinare completamente. Quando saranno dorate e gonfie, toglietele e deponetele su un piatto con carta assorbente.
  10. Ancora calde spolveratele di zucchero semolato a piacere, e sono pronte da mangiare.

Se volete variare e provare a cucinare le graffe al forno, foderate di carta forno una placca, e riponete le ciambelle ottenute al punto 7, l’una distanziata dall’altra su di una leccarda. Fate cuocere per 15 minuti, in forno statico, impostato a 200°C. Otterrete delle ciambelle gonfie e ben cotte, che potrete spolverare con zucchero a velo, o zucchero semolato, a vostro gusto.

Conservazione

Le graffe fritte senza glutine, proprio come la ricetta tradizionale delle graffe, durano 1 giorno se conservate in un contenitore ermetico. Prima di mangiarle, accendete il forno a 180°C, e fatele riscaldare per 5 minuti.

5/5 (1 Review)

Clicca qui per seguire Primo Chef su Instagram
Clicca qui per seguire Primo Chef su TikTok
Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per entrare nel nostro gruppo
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram
Clicca qui per seguire Primo Chef su Twitter

Riproduzione riservata © 2022 - PC

Carnevale

ultimo aggiornamento: 27-12-2021


Niente è più raffinato del risotto allo Champagne e scampi

Cercate un dolce di San Valentino facile? Provate la red velvet con il Bimby