I dolcificanti alternativi allo zucchero bianco

Sono moltissimi i dolcificanti alternativi allo zucchero bianco ai quali ricorrere: basta conoscerli e saperli usare.

chiudi

Caricamento Player...

Sempre più spesso si sceglie di accantonare lo zucchero tradizionale, a favore di dolcificanti alternativi più integri, sia per rieducare il palato al gusto del dolce, che per i numerosi nutrienti contenuti. Agave, sciroppo d’acero, sciroppo di mais, succo di mela, miele, stevia, melassa, e zucchero grezzo di canna sono alcune delle alternative più salutari dello zucchero tradizionale.

Bisogna imparare ad usarli

Il miele, prodotto a partire dal nettare e dalla melata, per millenni è stato l’unica forma di dolcificazione concentrata disponibile. Presente in moltissime varietà, è noto anche per le sue proprietà antibatteriche.

L’alternativa più comune è lo zucchero grezzo di canna, meno dolce di quello tradizionale. Viene preferito da coloro che cercano un gusto più naturale. In commercio lo troviamo anche nella versione integrale.

Lo sciroppo estratto dall’agave dolcifica il 25% in più dello zucchero tradizionale, ed è utilizzato in spremute, tisane, e nei diversi tipi di latte vegetale.

Lo sciroppo d’acero, ricavato dalla linfa dell’Acer saccharum, buono su pancake e crêpes, è diuretico e ricostituente: un cucchiaino in un bicchiere d’acqua, con il succo di un limone, ogni mattina per un mese, è un buon depurativo.

Il succo di mela, forse il dolcificante più insolito, viene utilizzato nella preparazione di confetture, e permette di dimezzare il contenuto di zuccheri.

Lo sciroppo di mais è un dolcificante liquido ottenuto dall’amido di mais. Per anni è stato il miglior sostituto dello zucchero per bevande e generi alimentari.

La melassa è il liquido bruno che si separa dallo zucchero per centrifugazione. Ne esistono due tipi: la melassa di canna, dalla cui fermentazione si ricava il rum industriale, e la melassa di barbabietola, usata per produrre lievito di birra, e parte integrante dei mangimi animali.

Per una dolcezza a zero calorie, infine, occorre affidarsi alla Stevia rebaudiana. Ha un lieve retrogusto di liquirizia, si usa per preparazioni dolci, per regolare la pressione, e depurare la pelle.

Se ti è piaciuta la notizia, condividila sui social!