Il pizzolo è una golosa e ricca variante della pizza molto diffusa nel siracusano, ma non solo.

Il pizzolo è in pratica una pizza ripiena nata tra Sortino e Siracusa. Questa proposta ovviamente è solo una possibile variante, il ripieno potete cambiarlo a fantasia: spinaci, melanzane e peperoni; carne di cavallo o cinghiale; funghi e salsiccia; speck e scamorza. Una buona idea è tagliarlo in due e farcire una metà in un modo e l’altra in un altro per gustare ancora più sapori.

DIFFICOLTÀ: 3

COTTURA: 30′

TEMPO DI PREPARAZIONE: 20′ + 230′ di riposo

INGREDIENTI PIZZOLO per 1 pizzolo

  • 150 g di farina per pizza
  • 110 ml di acqua tiepida
  • 50 g di farina integrale
  • 70 g di mozzarella da pizza
  • 70 g di salame a fette
  • funghi champignon
  • 2 cucchiaini di zucchero
  • 1/3 di bustina di lievito disidratato
  • formaggio grana grattugiato
  • timo q.b.
  • olio extravergine d’oliva
  • sale q.b.

PREPARAZIONE PIZZOLO

Preparazione dell’impasto: prendete un pentolino e fate sciogliere in acqua tiepida lo zucchero con il lievito per 10-15 minuti. Su una spianatoia adagiate le farine, mescolatele e disponetele a vulcano ricavando un buco al centro all’interno del quale versate pian piano l’acqua con il lievito; procedete ora con l’aiuto delle mani e impastate il tutto e solo in ultimo aggiungete il sale (fate attenzione se l’impasto vi si appiccica alle mani, spargete sui palmi un poco di farina). Quando l’impasto sarà omogeneo e ben lavorato, formate una palla e riponetelo in una ciotola con un po’ di farina e lasciate quindi lievitare per 3-4 ore, in un luogo caldo.

Preriscaldate il forno a 200°C.
Ungete ora una teglia da pizza, rotonda o quadrata non fa differenza, e stendete il vostro impasto aiutandovi con le mani. Per comodità potete anche stendere l’impasto con il mattarello, facendo attenzione alla dimensione della teglia. Infornatelo per 15-20 minuti. Togliete dal forno quando la focaccia sarà ben dorata in superficie e lasciatela raffreddare.

Mi raccomando, non spegnete il forno, vi servirà ancora!
Nel frattempo tagliate a dadini la mozzarella, lavate e affettate i funghi.
Prendete la focaccia e apritela a metà con l’aiuto di un coltello (fate attenzione che si sia ben raffreddata altrimenti questa procedura potrebbe romperla) e disponete quindi la mozzarella, il salame e i funghi e ancora mozzarella.

Richiudete la focaccia (come se fosse un panino ripieno!), spennellate la superficie con olio, cospargete con formaggio grattugiato e timo e rinfornate per altri 10 minuti aumentando la temperatura a 220°.

Sfornate la focaccia solo quando la superficie sarà dorata e croccante e la mozzarella sarà filante; lasciate raffreddare per qualche minuto e servite.

Per chiudere il pasto in dolcezza restiamo in Sicilia con questa ricetta semplice, fresca e gustosa: “Biancomangiare“.

0/5 (0 Reviews)

Clicca qui per seguire Primo Chef su Instagram
Clicca qui per seguire Primo Chef su TikTok
Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per entrare nel nostro gruppo
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram
Clicca qui per seguire Primo Chef su Twitter

Riproduzione riservata © 2022 - PC

ultimo aggiornamento: 06-02-2017


Torta di cioccolato al peperoncino con profumo di arancia

Spaghetti noci e alici