L’infuso di alloro è il modo migliore per godere delle infinite proprietà di questa pianta. Scopriamole insieme e vediamo la ricetta!

L’importanza dell’alloro è chiara fin dai tempi più antichi. Originario dell’Asia Minore, il Laurus nobilis è stato dapprima la pianta sacra del Dio Apollo in Grecia e poi il simbolo del trionfo nell’antica Roma. Ancora oggi viene utilizzata per celebrare il traguardo accademico della laurea, che deve il suo nome proprio dalla pianta. Oltre il folklore, l’alloro ha moltissime proprietà che vanno dalle antiossidanti alle antidolorifiche passando per quelle decongestionanti. Il modo migliore per godere dei suoi benefici? Con un infuso di alloro!

Infuso di alloro
Infuso di alloro

Come fare l’infuso di alloro

  1. Per preparare l’infuso di alloro portate a bollore una tazza di acqua.
  2. Quindi spegnete e mettete in infusione le foglie di alloro per 10-15 minuti.
  3. Prima di consumare l’infuso filtratelo aggiungendo miele nel caso vogliate combattere i primi sintomi influenzali, oppure limone per godere delle sue proprietà antidolorifiche.

Proprietà dell’alloro

Alloro
Alloro

L’alloro ha pressoché infinite proprietà terapeutiche pertanto averne a disposizione un cespuglio equivale a possedere un piccolo kit del pronto soccorso.

  • È una delle principali fonti di Vitamina C (disponibile sia nelle foglie che nelle bacche), utile per rafforzare il sistema immunitario e contrastare i radicali liberi responsabili dell’invecchiamento cellulare.
  • Contiene anche Vitamina A, utile per il benessere della pelle (come eccesso di sebo, pelle grassa, acne e forfora), degli occhi e delle mucose, nonché sali minerali come potassio, zinco e ferro, utili per il sistema nervoso, per la regolazione della pressione sanguigna e del metabolismo.
  • Ultimo ma non meno importante, l’acido laurico ha proprietà repellenti: un oleolito di alloro o il suo olio essenziale aiutano a tenere lontani insetti e parassiti.
  • Sono poi molti i disturbi comuni per cui l’alloro, consumato sotto forma di infuso, può essere un valido alleato. L’acido folico in esso contenuto aiuta ad alleviare i dolori mestruali, ad esempio, ma favorisce anche la sintesi del DNA durante la gravidanza.
  • In caso di congestione nasale, tosse, raffreddore e altri disturbi dell’apparato respiratorio, l’infuso di alloro e miele aiuta a liberare le vie respiratorie.
  • È un toccasana anche per i disturbi dell’apparato digestivo come mal di stomaco, coliche, dolori intestinali ma anche intossicazioni alimentari. Già le nostre nostre nonne, infatti, conoscevano i benefici dell’alloro per lo stomaco.
  • In caso di forte stress, un bagno caldo con olio essenziale di lavanda o un massaggio con lo stesso, è in grado di favorire il rilassamento e calmare i nervi.

Insomma, l’alloro troppo spesso sottovalutato e utilizzato come una semplice erba aromatica, è un vero e proprio superfood!


Nutella d’argento: ecco la moneta che celebra la famosa crema Ferrero

Uova di Pasqua 2021: le migliori da comprare online