Scopriamo insieme cos’è il kombucha, un tè fermentato di origine antichissima, spesso chiamato l’elisir della lunga vita per le sue innumerevoli proprietà.

Si sente sempre più spesso parlare di cibi fermentati e il kombucha è uno di questi. Come si può intuire dal nome, l’origine di questo tè fermentato va ricercata in Asia dove, secondo alcuni studi, era già diffuso attorno al 200 a.C. Se ne trova traccia anche in Russia, dove è noto come kombucha tea e in Germania. Ma cos’è? E perchè fa bene?

Cos’è il kombucha?

Come detto il kombucha è un tè fermentato. La fermentazione avviene per opera di una colonia di batteri chiamata Scoby (Symbiotic Colony of Bacteria and Yeast, ovvero colonia simbiotica di batteri e lieviti). All’aspetto sembra una gelatina dal colore ambrato e leggermente trasparente. A seconda della provenienza, può contenere oltre 20 tipi di batteri.

Per ottenere il tè di kombucha, occorre preparare un tradizionale tè (non aromatizzato), zuccherarlo e poi aggiungere questa colonia di batteri. In circa una settimana la fermentazione darà vita a una bevanda leggermente frizzante, poco dolce e dal modesto contenuto alcolico.

Ricette di Primavera: 9 piatti per la tua tavola

Kombucha
Kombucha

Kombucha: benefici e proprietà

Non ci sono ancora studi scientifici sufficienti a dimostrare tutte le proprietà che vengono imputate al kombucha. Di fatto però il contenuto di lieviti e batteri può avere effetti diversi a seconda dell’individuo. Da una parte infatti i batteri contenuti, a contatto con la flora batterica intestinale, possono aiutare i processi digestivi e tutte quelle funzioni ad essa collegate. In particolare accelerano il metabolismo e favoriscono la perdita di peso. Dall’altro però il te fermentato potrebbe anche provocare l’effetto opposto, andando ad acuire sintomatologie che si cercava di tenere sotto controllo con la sua assunzione.

Il consiglio è quindi di provare in piccole dosi ad assumere questo the, prestando particolare attenzione alla risposta del vostro organismo.

Il kombucha sembra aiutare anche con i disturbi dell’insonnia, i disturbi articolari e le patologie cardiache. Infine, essendo ricco di acido glucolico si rivela un importante antiossidante e aiuta l’organismo a disintossicarsi dalle sostanze nocive e di scarto.

Tea kombucha: dove acquistarlo

Il kombucha può essere acquistato online oppure in negozi specializzati, ma dal momento che è possibile ottenere un nuovo scoby a ogni produzione, solitamente si ricorre allo scambio o al baratto proprio come avviene con la pasta madre. Si può, inoltre, trovare anche in farmacia o ancora meglio nei negozi di erboristeria. Insomma questo prodotto non è difficile da reperire, ma attenzione a non esagerare.

Le controindicazioni del kombucha

Come detto in precedenza, pare che il kombucha non abbia solo proprietà benefiche, tuttavia gli effetti collaterali che potrebbero derivare da un’assunzione eccessiva di questo prodotto non sembra siano ancora state avvalorate da alcuno studio scientifico pubblicato.

Nonostante ciò, per evitare preoccupazioni, consigliamo di non consumare in quantità eccessiva questo té.

Amate stranezze e novità in ambito food, allora andate alla scoperta della cucina macrobiotica!

Clicca qui per seguire Primo Chef su Instagram
Clicca qui per seguire Primo Chef su TikTok
Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per entrare nel nostro gruppo
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram
Clicca qui per seguire Primo Chef su Twitter

Riproduzione riservata © 2022 - PC

consigli alimentari

ultimo aggiornamento: 03-10-2021


Le abbiamo conosciute in “Dinner Club”, ecco tutto sulle ostriche rosa del delta

Qual è la differenza tra strutto e sugna?