Ingredienti:
• 400 g di maltagliati
• 25 g di funghi secchi misti
• 1 cucchiaino di concentrato di pomodoro
• 1 scalogno
• 1 noce di burro
• 1 tazzina da caffè di marsala
• scaglie di grana q.b.
• foglie di salvia q.b.
• sale q.b.
difficoltà: facile
persone: 4
preparazione: 30 min
cottura: 35 min

I maltagliati con salsa di funghi e scaglie di grana sono la quintessenza del gusto. Pronti a provarli? Allora mettiamoci ai fornelli.

Un piatto di maltagliati con salsa di funghi e scaglie di grana difficilmente si farà dimenticare. La morbida consistenza dei funghi andrà a sposarsi bene con i maltagliati, una pasta simile alle lasagne ma “spezzata” un po’ a casaccio. Per completare il piatto è ideale la sapidità del formaggio grana, ma anche il profumo della salvia, che andrà a completare il quadro aromatico.

Per accompagnare degnamente questo piatto vi consigliamo un buon vino bianco italiano ben freddo.

10 ricette per arrivare pronti alla prova costume

Maltagliati con salsa di funghi e grana
Maltagliati con salsa di funghi e grana

Preparazione dei maltagliati con salsa di funghi e scaglie di grana

  1. Per preparare i vostri maltagliati con salsa di funghi e scaglie di grana, tritate i funghi secchi (che avrete precedentemente messo a bagno e poi strizzato) e lasciatene un po’ da parte per la decorazione finale.
  2. Fate rosolare lo scalogno finemente tritato in poco burro e poi aggiungete tutti i funghi.
  3. Aggiustate di sale e lasciate che i funghi cuociano, sfumando con il marsala.
  4. Quando si saranno ammorbiditi e il marsala sarà evaporato, sarà ora di aggiungere anche il cucchiaino di concentrato di pomodoro, per rendere il gusto della salsa di funghi ancora più saporito.
  5. Nel frattempo cuocete i maltagliati in acqua salata con del sale grosso. Se i funghi vi sembrano ancora un po’ secchi, aggiungete dell’acqua di cottura della pasta.
  6. Scolate la pasta e unitela al sugo di funghi. Se volete dare maggiore cremosità, aggiungete della panna fresca.
  7. Impiattate con delle scaglie di grana sopra la pasta e i funghi ancora interi e serviteli caldi.

Se anche voi adorate questi frutti della natura non potete non provare a realizzare un altro primo strepitoso: il risotto ai funghi!

Conservazione

Questa pasta va assaporata al momento, ancora bella calda e fumante (e possibilmente cotta al dente). Sconsigliamo quindi la conservazione in frigorifero così come la congelazione in freezer.

5/5 (1 Review)

Clicca qui per seguire Primo Chef su Instagram
Clicca qui per seguire Primo Chef su TikTok
Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per entrare nel nostro gruppo
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram
Clicca qui per seguire Primo Chef su Twitter

Riproduzione riservata © 2022 - PC

ultimo aggiornamento: 18-07-2021


Marmellata di zucca con il Bimby, la conserva dell’autunno

Preparate una fetta di pane: arriva la marmellata di uva bianca!