Marmellata di mele: una confettura deliziosa

Come fare la marmellata di mele? Ecco tanti consigli e una ricetta semplicissima, gustosa e aromatica per un risultato garantito!

Oggi vediamo la ricetta della marmellata di mele, una confettura davvero semplice da fare e dai mille utilizzi: potete usarla per farcire brioche, crostate o per la colazione, sul pane. È una ricetta genuina e cha sa di “cose buone” a base solo di frutta e zucchero: vi conquisterà!

Potete scegliere la varietà di mele che preferite: con le renette ad esempio, il risultato sarà ancora più gustoso ma dovrete aggiungere più zucchero.

Dovrete fare qualche piccolo aggiustamento anche se scegliete delle mele particolarmente aspre come le Granny Smith o le mele verdi. Per limitare l’assunzione di zuccheri e di calorie potete anche realizzare la marmellata di mele senza zucchero: la ricetta è la stessa (dovete solo, ovviamente, omettere la zucchero) e tenere contro che il gusto sarà molto più neutro e meno dolciastro. Unica eccezione: le cotogne, sebbene la ricetta sia simile, il gusto della marmellata di mele cotogne è completamente diverso.

Ingredienti per la ricetta della confettura di mele (per 6 persone)

  • 2 kg di mele
  • 700 g di zucchero
  • acqua q.b.
  • 1 limone

DIFFICOLTA‘: 1 | TEMPO DI COTTURA: 60′ | TEMPO DI PREPARAZIONE: 15′

Marmellata di mele
Marmellata di mele

Come fare la marmellata

Per prima cosa lavate le mele, sbucciatele, eliminate i torsoli e i semi interni e tagliatele a cubetti, poi ponetele in una pentola. Irroratele immediatamente con il succo di limone in modo che non diventino nere. Aggiungete anche lo zucchero, e lasciate riposare per una mezz’oretta.

Trascorso il tempo necessario, aggiungete circa un bicchiere d’acqua, coprite col coperchio e accendete il fuoco (a fiamma dolce). Lasciate cuocere per circa un’ora, mescolando e controllando sempre che il composto non bruci.

Se si è formata della schiuma in superficie, eliminatela manualmente e frullate il tutto con un frullatore a immersione.

Conservazione della marmellata e sottovuoto

Con un mestolo, versatela nei vasetti sterilizzati in precedenza. Capovolgete i barattoli fino a completo raffreddamento in modo che si crei il sottovuoto. Fateli poi bollire in pentola – avvolti da un canovaccio – per 20 minuti in modo da allungare i tempi di conservazione.

In questo modo, se avete fatto tutto bene, potete conservarla in luogo fresco e asciutto per oltre un anno. Non dimenticate di porre sui vasetti delle etichette con la data di preparazione.

Una volta aperto, ogni vasetto dura circa una settimana e va conservato sempre in frigo.

Varianti della marmellata

Se amate i gusti speziati, potete preparare la marmellata di mele con cannella oppure con lo zenzero: aggiungete una stecca o un po’ di radice grattugiata alla frutta durante la cottura. Aggiungerà un interessante twist alla confettura! Potete anche scegliere di aromatizzare solo una parte della confettura o un paio di vasetti.

Noi abbiamo scelto di frullarla per un risultato più semplice da spalmare, ma se lo desiderate potete anche lasciare dei pezzettoni per una confettura più rustica.

Aggiungi al ricettario

ultimo aggiornamento: 25-10-2018

X