Nel capoluogo della Valle d’Aosta, il Natale si festeggia con un vero villaggio alpino nel centro della città.

Nel cuore delle Alpi, l’atmosfera natalizia si fa sentire più forte che mai: rocce e prati si ricoprono di neve, i camini scaldano e illuminano anche le serate più buie, e le baite di legno si vestono a festa. Ma come fare se si abita in città? Dal 2008, almeno ad Aosta, questo non è più un problema. Il capoluogo di regione ospita infatti ogni anno il Marché Vert Noël, ossia un mercatino di Natale, che nasce da un’idea geniale: quella di ricreare nel centro urbano un vero e proprio villaggio alpino, per portare la montagna tra le strade e i palazzi. Scopriamo insieme tutti i dettagli per l’edizione del 2023.

Location, date e orari della fiera natalizia

piazza Chanoux Aosta Natale
Piazza Chanoux, Aosta

10 ricette detox per tornare in forma

Non solo i suoi abitanti, ma anche visitatori e turisti da tutta la regione e da tutta Italia sono i benvenuti all’annuale manifestazione natalizia della città di Aosta. La “piccola Roma delle Alpi” si fa infatti teatro, nel corso di due mesi, per un turbinio di colori, sapori e profumi capaci di mettere d’accordo tutti e di far respirare un’atmosfera magica. Tre suoi luoghi del centro storico sono in particolare protagonisti dell’evento: stiamo parlando di piazza Giovanni XXIII (quella della Cattedrale), piazza Roncas e piazza Caveri, quest’ultima dedicata ad attività ed iniziative imperdibili.

Quanto alle date, Marché de Noël è aperto da sabato 25 novembre 2023 a domenica 7 gennaio 2024, con orari che vanno dalle 11 alle 20 per i giorni feriali (lunedì-venerdì) e dalle 10 alle 22 per il sabato e i festivi. Fanno eccezione le giornate del 25 dicembre e del 1 gennaio, dove l’apertura sarà solo pomeridiana, dalle ore 15 alle ore 20.

Cosa si può trovare ai mercatini di Aosta

donna felice mercatini Natale

Nella suggestiva cornice di quella che fu fondata dai romani come Augusta Prætoria nel 25 a.C., la quindicesima edizione della fiera natalizia propone un programma ricco di eventi ed attività. Tra piazza Giovanni XXIII e piazza Roncas, il fulcro della manifestazione sono ovviamente i mini “chalet” di legno che ospitano i numerosi espositori, pronti a mettere in mostra prodotti di autentico artigianato locale. Tra oggettistica, decorazioni, accessori e manufatti, spiccano in particolare le prelibatezze della cucina: biscotti di pan di zenzero, prosciutti, vini, sono a disposizione di tutti. E, tra uno stand e l’altro, magari capita anche di assaggiare il flantze o, perchè no, una bella carbonada calda con polenta, per finire poi con un ottimo caffè alla valdostana.

Leggi anche
Flantze, il dolce tipico valdostano

Oltre al mercatino vero e proprio, gli artigiani sono anche protagonisti di momenti di dimostrazione, specialmente coloro che lavorano il legno e che fabbricano gli attrezzi dell’agricoltura. E anche i bambini potranno mettersi all’opera, lavorando il legno per creare creativi souvenir natalizi. Sempre per i più piccoli, Babbo Natale e la Befana in persona faranno la loro apparizione in diverse giornate della fiera, mentre l’intrattenimento per i più grandi è destinato a spettacoli di musica e di canto corale della tradizione folcloristica della città.

Riproduzione riservata © 2024 - PC

ultimo aggiornamento: 12-12-2023


Giorgio Locatelli e il duro commento sulla carne coltivata

Combattere il cancro con la tavola di Natale: i piatti che combattono e proteggono dalla malattia